Cinema, Film e Serie Tv

La Warner Bros prepara i suoi film per il 2021 annunciando l’uscita al cinema e su HBO Max

La Warner Bros. ha annunciato che presenterà in anteprima l’intero catalogo dei suoi film previsti per il 2021 su HBO Max in contemporanea con i cinema.
Ogni film uscirà alla data d’uscita prevista sia in streaming che in sala, come Wonder Woman 1984 programmato per questo Natale.

Tutti si aspettavano che sarebbero stati annunciati solo i film più importanti, invece la Warner cala l’asso dichiarando che saranno tutti disponibili. Vediamo che bolle in pentola.

I film Warner del 2021

Alcuni dei film della WB in uscita nel 2021 includono The Matrix 4 con Keanu Reeves, l’adattamento di Dune di Denis Villeneuve, In the Heights di Lin-Manuel Miranda, il prequel dei Soprano The Many Saints of Newark, The Suicide Squad di James Gunn, Godzilla vs. Kong, Mortal Kombat, The Little Things di Danzel Washington, Judas and the Black Messiah, Tom and Jerry, Those Who Wish Me Dead, The Conjuring: The Devil Made Me Do It, Space Jam: A New Legacy, Reminiscence e Re Richard di Will Smith.

Questi film, come gli altri, saranno disponibili sia nelle sale che su HBO Max.

gal gadot

Questa pandemia ha davvero cambiato profondamente il volto dell’industria dell’intrattenimento e per molti, la scelta di passare i film su HBO Max é l’ennesimo duro colpo inferto ai cinema

HBO Max è rivale diretta di Netflix, lanciata la scorsa primavera. Uno dei principali contendenti di WarnerMedia, la Walt Disney Company, ha rafforzato il prezzo delle sue azioni grazie ai suoi investimenti in offerte di streaming come con il servizio Disney Plus – mossa che ha generato molti introiti utili anche se i suoi principali parchi a tema e le sue attività cinematografiche sono crollate.

WarnerMedia e la sua società madre AT&T probabilmente stanno facendo questo passo in avanti in cerca di consensi da Wall Street.

the suicide squad di james gunn
Siamo in attesa di The Suicide Squad di James Gunn

La presidente e CEO di WarnerMedia, Ann Sarnoff, ha definito il modello un “piano annuale unico”. Lo studio sottolinea che “l’iniziativa non dovrebbe continuare nel 2022 o oltre, è considerata una soluzione temporanea in risposta alla crisi sanitaria globale in corso”.

Sarnoff ha poi detto in una dichiarazione:

Viviamo in tempi senza precedenti che richiedono soluzioni creative, inclusa questa nuova iniziativa per il gruppo Warner Bros. Pictures. Nessuno vuole che i film tornino sul grande schermo più di noi. Sappiamo che i nuovi contenuti sono la linfa vitale delle cinema, ma dobbiamo bilanciarlo con la realtà e la realtà é che la maggior parte dei cinema negli Stati Uniti probabilmente opererà a capacità ridotta per tutto il 2021.

Con questo piano annuale unico, possiamo supportare i nostri partner con una serie costante di film di livello mondiale, offrendo anche agli spettatori, che potrebbero non avere accesso ai cinema o non sono ancora pronti a tornarci, la possibilità di vedere i nostri fantastici film del 2021. Lo consideriamo un vantaggio per tutti gli amanti del cinema e gli espositori e siamo estremamente grati ai nostri partner cinematografici per aver lavorato con noi su questa risposta innovativa a queste circostanze.

Il CEO di WarnerMedia, Jason Kilar, ha aggiunto:

Dopo aver considerato tutte le opzioni disponibili e lo stato in cui riversa il settore del cinema, siamo giunti alla conclusione che questo fosse il modo migliore per il business cinematografico di WarnerMedia per i prossimi 12 mesi. Ancora più importante, abbiamo in programma di offrire ai consumatori 17 film straordinari durante tutto l’anno, dando loro la possibilità di scegliere come vogliono goderseli. I nostri contenuti sono estremamente preziosi, a meno che non si trovino su uno scaffale e non vengano visti da nessuno. Crediamo che questo approccio serva i nostri fan, supporti gli espositori e i registi e migliori l’esperienza di HBO Max, creando valore per tutti.

Bene, sarà interessante vedere come andrà a finire per la Warner Bros. e il mondo del cinema in generale. Sicuramente, questa scelta rafforzerà HBO Max. Mi chiedo se la Disney o altri studi seguiranno l’esempio.

Leggi anche:
Una gag degli Animaniacs su Johnny Depp porta i fan a organizzare il boicottaggio di Warner Bros
Warner Bros. temeva che il Joker di Heath Ledger non potesse funzionare
Warner Bros dimentica Supergirl e sposta la sua attenzione su un nuovo film di Superman
Warner Bros vuole usare l’AI per decidere cosa farci vedere al cinema

Back to top button