Tecnologia

Kit di conversione per bici elettrica: la tecnologia che non ti aspettavi

Se stai pensando di acquistare una bici elettrica, la scelta non ha ormai molto senso. Puoi utilizzare la tua vecchia bicicletta e trasformarla in una bici elettrica a tutti gli effetti senza spendere diverse migliaia di euro per un modello full-electric.

Modelli come il budget Gtech eBike City o il prossimo arrivo Rad Power Bikes RadMission fanno il lavoro sporco in maniera eccellente (spingono il tuo peso al posto dei pedali che dovresti utilizzare per dimagrire!).

Sfortunatamente, come accennato, le e-bike sono costose, quindi resta solo questa alternativa per chiunque abbia poco in termini di budget e voglia comunque concedersi il lusso di avere una bici a pedali che non debbano essere utilizzati a pieno.

Pertanto, molti di noi devono tornare indietro nella direzione intrapresa verso l’acquisto di un modello tradizionale di bici elettrica in favore di una soluzione più economica.

In cosa consiste un kit di trasformazione

Tuttavia, dietro il titolo attraente “kit di trasformazione”, la trafila coinvolta nell’ottenere quel che si desidera potrebbe significare non poco sforzo sia in termini di fatica nel montaggio che di fatica mentale nell’applicarsi a come montare questi fatidici kit.

Trasformare la tua vecchia bici a pedali in una bici elettrica potrebbe non essere necessariamente impossibile, va detto, ma questo dipende strettamente dal tipo di modello di kit e-bike che intendiate montare. La conversione di una bicicletta convenzionale in una elettrica può essere eseguita in diversi modi anche a seconda del tipo di bicicletta con cui devi lavorare.

C’è l’alternativa della ruota motorizzata, che consiste nel cambiare una ruota anteriore o posteriore con una ruota dotata di motore, di solito nel mozzo. In alternativa, in alcuni casi è possibile aggiungere un’unità di azionamento o un motore nella parte inferiore e centrale del telaio.

Non bisogna tuttavia commettere l’errore di trasformare la tua bici in un modello twist-and-go dato che ci sono kit che ti permettono di farlo, poichè entreresti in un mondo in cui tasse e assicurazioni entrano in gioco in molti territori. Se sei nuovo nel mondo delle conversioni di e-bike, è meglio mantenere un profilo basso, a maggior ragione quando la conversione della tua bici significhi anche un effettivo risparmio sulle tasse da pagare in termini di bollo o tasse di possesso.

Per poter fare al meglio la vostra scelta, pur non essendo veterani del settore, vi proponiamo di visitare un apposito sito ideato da appassionati di e-bike che tratta argomenti a 360 gradi riguardanti il mondo dei kit di trasformazione: kit-bicielettrica.it

Cosa contiene un kit e-bike

Potrete esser sicuri di aver acquistato il kit per bicicletta elettrica giusto soltanto dopo averlo provato (se prima non abbiate fatto un po’ di esperienza con le bici elettriche), tuttavia vi mostriamo quali sono gli elementi che dovrete valutare prima di procedere all’acquisto e montaggio, considerandoli come requisiti di base:

  • Motore con potenza non inferiore ai 250 W per dare alla bici il giusto spunto senza troppo sforzo;
  • Catena compresa;
  • Display LCD in dotazione;
  • Ruota libera con relativo adattatore;
  • Piastra per montaggio;
  • Bulloni vari;
  • Controller del motore;
  • Leva del freno modificata;
  • Interruttore di accensione e spegnimento;
  • Indicatore di batteria.

Leggi anche:
Bici Elettriche: una gradita scoperta del mondo “green”
Boom di Movimenti ecologici, ecco i 5 mantra dell’eco2020
Bonus Mobilità 2020 per monopattini, hoverboard e simili: ecco cosa prevede

Dave

Atipico consumatore di cinema commerciale, adora tutto quello che odora di pop-corn appena saltati e provoca ardore emotivo. Ha pianto durante il finale di Endgame e riso per quello di Titanic. Sostiene di non aver bisogno di uno psichiatra, sua madre lo ha fatto controllare.
Back to top button