Cinema, Film e Serie Tv

Jurassic World: Dominion slitta di un anno ma almeno ecco il primo poster (FOTO)

Il mercato del cinema non ha ancora trovato un proprio equilibrio dopo la pandemia di Coronavirus che ha spostato le uscite di molti film. E’, infatti, da marzo 2020 che le notizie di ritardi si susseguono e siamo costretti ad annunciarne un altro. Stavolta si tratta di Jurassic World: Dominion.

Jurassic World: Dominion slitta di un anno ma almeno ecco il primo poster (FOTO)

Infatti la Universal Pictures ha deciso di ritardare l’atteso sequel del film, l’uscita di Jurassic World: Dominion era prevista per l’11 giugno 2021, ma il regista Colin Trevorrow ha pubblicato sul suo account Twitter un post in cui rende nota la decisione di posticipare l’uscita del film di un intero anno fino al 10 giugno 2022 dicendo:

Negli ultimi tre mesi ho lavorato con un cast e una troupe straordinari in un film che non vediamo l’ora di condividere con il mondo. Anche se dovremo aspettare ancora un po’, ne varrà la pena. Restiamo sani e prendiamoci cura l’uno dell’altro fino ad allora.

La notizia è ormai ufficiale tanto che è uscita la locandina ufficiale di Jurassic World: Dominion, che riprende lo scheletro di un T-Rex all’interno di un pezzo d’ambra, con la nuova data d’uscita.

Sono in molti ad attendere questo nuova capitolo della saga anche perché si rivedrebbero insieme Sam Neill, nel ruolo di Alan Grant, Laura Dern che interpreta Ellie Sattler e Jeff Goldblum che sarà Ian Malcolm, recitare di nuovo insieme da quel lontano 1993.

Il ritardo per l’uscita di Jurassic World: Dominion era purtroppo inevitabile, infatti gli Stati Uniti sono il primo paese per i contagi da Covid 19 e la Universal vuole prendersi tutto il tempo necessario per il lancio del film considerato un blockbuster. Infatti Jurasic World è stato campione d’incassi nel 2015 con oltre un miliardo di dollari.

Il mercato oggi è ancora instabile nonostante la riapertura dei cinema. Basti pensare all’uscita di Tenet di Christopher Nolan che non ha raggiunto i 30 milioni di dollari di incassi, di contro le piattaforme streaming hanno aumentato considerevolmente gli abbonati.

Jurassic World: Dominion, come molte altre produzioni quest’anno, ha già dovuto interrompere le riprese a marzo a causa delle misure di sicurezza, le riprese dovrebbero terminare ad ottobre dopodiché Colin Trevorrow potrà occuparsi della post produzione con molta più calma di quanto aveva immaginato.

Leggi anche:
Jurassic World: Dominion, secondo Sam Neill ci sarà da urlare
Jurassic World Dominion non finirà la saga: “sarà l’inizio di una nuova era”
Irrfan Khan non ce l’ha fatta: ci lascia la star di Jurassic World e Vita di Pi
Jurassic World: Dominion mette in palio la possibilità di farsi divorare… Letteralmente.

Back to top button