James Webb cattura un’immagine sbalorditiva di una galassia con un buco nero al centro

Era novembre quando abbiamo visto la curiosa foto di un buco nero a forma di serratura della porta. I telescopi stellari fanno sognare a volte ed è questo il caso dell’ultima fotografia scattata dal James Webb. Questa immortala una galassia lontana lontana (citazione più che doverosa) superluminosa all’interno della costellazione di Pegaso. La particolarità è che questa galassia ha un buco nero al centro. Non è la prima volta che se ne vede una, ma non così bella.

Il telescopio stellare James Webb continua a stupire: questa volta la galassia catturata è 100 volte più luminosa di una nebulosa standard!

La NASA ha rilasciato mercoledì 21 un nuovo record realizzato dal James Webb Space Telescope. Il telescopio più lontano che ci sia è stato in grado di osservare con maggiore precisione la galassia NGC 7469, situata a 220 milioni di anni luce dalla Terra. L’immagine è stata pubblicata sul profilo Twitter ufficiale.

La galassia NGC 7469 è come una corona cosmica piena di nuove stelle. È una galassia molto polverosa, ma la visione a infrarossi di Webb può andare oltre e vedere caratteristiche come l’intenso anello di formazione stellare vicino al suo centro luminoso. Una sorta di spirale, per chi riesce a vederla, che turbina intorno al centro. Situata nella costellazione di Pegaso e con un diametro di circa 90 milioni di anni luce, la galassia NGC 7469 ha una forma a spirale ed è considerata superluminosa, cioè è un evento stellare che emette almeno 100 volte più luce di una nebulosa standard.

Cosa c’è di nuovo su NGC 7469?

Nelle nuove registrazioni del telescopio è possibile notare nuovi ammassi stellari in formazione, ampie sacche di gas caldo e turbolento, oltre alla distruzione di alcuni granelli di polvere, causati dal buco nero situato al centro di NGC 7469. Vale la pena ricordare che la galassia è stata precedentemente contemplata in studi come “The Great Observatories All-Sky LIRGs Survey” (GOALS), che raccoglie immagini e informazioni da apparecchiature della NASA focalizzate su eventi superluminosi.

Leggi anche:
Quanta vita c’è nella galassia (per davvero)?
Scoperta una galassia a forma di spada laser
Trovato il Buco Nero più vicino alla Terra, era nascosto nel nostro “cortile cosmico”

Gianluca Cobucci

"Se c’è in giro una cosa più importante del mio IO, dimmelo che le sparo subito"
Pulsante per tornare all'inizio