Cinema, Film e Serie Tv

J. K. Simmons tornerà ad essere J. J. Jameson nel futuro dei cinecomic Marvel

John Jonah Jameson, Jr. è ormai un volto iconico che non solo i fan dell’Uomo Ragno conoscono: forse letto in un fumetto di casa Marvel, forse visto in una serie animata o in uno dei celebri cinecomic del franchise Spider-Man, è un personaggio che difficilmente passa inosservato.

Creato da Stan Lee e Steve Ditko, apparve fin dal primo numero di The Amazing Spider-Man del 1963. Stan Lee ha ammesso di essersi ispirato a se stesso, o meglio a come credeva di essere visto dai suoi collaboratori, nel partorire questo noto personaggio.

J K Simmons
J. K. Simmons nei panni di J. J. Jameson nella trilogia di Sam Raimi dedicata a Spider-man

J. J. Jameson: alla scoperta del personaggio

Figlio di un veterano di guerra che crescendo imparò ad odiare, lavorò come reporter in Corea, periodo durante il quale morì la sua prima moglie.

Da lei ha avuto John, personaggio noto ai lettori Marvel come l’Uomo Lupo (e del quale si è vociferato un possibile film dedicato nel SUMC, il Sony’s Universe of Marvel Character).

Ma ciò che è noto a tutti di J.J. Jameson è che ricopre il ruolo di direttore del Daily Bugle, il quotidiano per cui lavora Peter Parker.

J.J.J. è riconoscibile sempre per i suoi inconfondibili baffetti, i capelli a spazzola e l’onnipresente sigaro in bocca. Di carattere burbero, irascibile, diffidente, in particolare verso i supereroi, per i quali nutre un vero e proprio odio.

Il suo bersaglio preferito è proprio l’Uomo Ragno e non esita ad usare il proprio giornale per portare avanti una crociata mediatica contro di lui.

Nel 2002, Sony fece uscire il primo film della trilogia diretta da Sam Raimi con il giovane Tobey Maguire nella parte di Peter Parker.

In quel primo film il villain era il Goblin, storico nemico dell’arrampicamuri e interpretato dal bravissimo Willem DaFoe.

Seguirono il Doctor Octopus nel secondo capitolo e l’Uomo Sabbia e Venom nel terzo e ultimo film.

Ma in tutti e tre resta costante la presenza di J.J. Jameson interpretato da Jonathan Kimble Simmons, attore e doppiatore statunitense forse noto ai più come Emil Skoda nella famosa serie TV Law & Order.

Nel 2017 Sony ha ripreso in mano il franchise dell’arrampicamuri con Spider-Man: Homecoming, con Tom Holland nei panni dell’Uomo Ragno. Stavolta i legami con il resto del MCU sono forti, grazie agli accordi con Marvel Studios.

Ma di J.Jonah Jameson in quel primo capitolo non c’è traccia, purtroppo.
Eppure, come i fan più attenti sapranno bene, nella prima scena dopo i titoli di coda di Spider-Man: Far From Home, del 2019, possiamo assistere al ritorno di J.K. Simmons nei panni del direttore del Daily Bugle.

In una recente intervista Simmons ha confermato di aver firmato un contratto per ‘più apparizioni’, sebbene sia rimasto generico sulla natura di queste.

Non possiamo dare per scontato che J.J. Jameson apparirà in una futura pellicola di Spider-Man ma non si esclude che possa farlo in altri film del Marvel Cinematic Universe che si appresta a breve ad entrare nella Fase Quattro.

Back to top button
Close