Cultura e Società

Il ruolo delle criptovalute e del bitcoin nella finanza mainstream

Stiamo vivendo in un’epoca e in un momento storico caratterizzato da grandi cambiamenti, dovuti in larga parte alla tecnologia digitale odierna. Proprio grazie alla tecnologia anche il mondo finanziario e degli investimenti sta cambiando a ritmo sostenuto. Tuttavia già da qualche tempo ci sono nuovi strumenti finanziari che si sono distinti per aver ottenuto la fiducia degli investitori più importanti, a cui hanno fatto eco anche i piccoli risparmiatori che hanno deciso di operare e di gettarsi nella mischia. In particolare il settore delle criptovalute e dei bitcoin ha mostrato tutte le sue qualità e la duttilità di un sistema che funziona ed è ormai capace di generare ricchezza e profitto. Così come abbiamo potuto appurare oggi acquisire un bitcoin o un altro tipo di criptovaluta è diventato sempre più semplice, sicuro e affidabile. Nell’arco di poco meno di dieci anni questo strumento di trading è passato dall’essere etichettato come una bolla destinata a scoppiare all’essere promossa e considerata un bene di rifugio e l’investimento da effettuare per stare più tranquilli. Fermo restando che effettuare azioni di trading e altro tipo di brokeraggio comporta dei rischi, abbiamo visto che sia stato possibile costruire prodotti semplici e immediati, capaci di generare profitto e guadagni in tempi piuttosto celeri.

Le criptovalute stanno a metà del guado tra il titolo tecnologico e la valuta corrente del momento, per entrare in punta di piedi nel settore del forex e del trading legato al mercato valutario, che tuttavia rappresenta un altro ambito e aspetto delle leve finanziarie. Come possiamo appurare leggendo alcune Binance recensioni si tratta in questo caso di un prodotto sicuro e regolare che oggi chi vuole eseguire azioni di trading deve saper maneggiare e conoscere, per avere profitti che potranno essere spesi o reinvestiti a breve termine. Del resto come affermano un po’ tutti gli esperti di leve e mercati finanziari attuali, la chiave vincente per il mercato del trading con le criptovalute è stata dare questo tipo strumento alla portata di tutti. La possibilità di aprire questo mercato al pubblico di massa si sta quindi rivelando la mossa vincente e più azzeccata degli ultimi tempi. In effetti il concetto stesso di trading online, utilizzando leve finanziarie per esperti e per piccoli e medi risparmiatori che decidono di correre qualche rischio e di effettuare un investimento, stanno già dando risultati. C’è ancora oggi tuttavia il bisogno di far conoscere al pubblico più vasto e al potenziale investitore uno strumento che potrebbe fare la differenza sul campo delle speculazioni e degli investimenti.

Nel corso del 2019 le criptovalute e l’acquisto di bitcoin è stata l’operazione dell’anno, al pari dei titoli tecnologici Nasdaq, con una crescita esponenziale maggiore, nel medio e breve periodo. Ci sono stati momenti in cui sembrava potesse esplodere una nuova bolla finanziaria, per come era stata posta la questione, ma alla lunga l’alta finanza ha dovuto fare i conti e confrontarsi con un nuovo tipo di investimenti e di leve finanziarie che stavano realmente funzionando e producendo benefici. Non è un caso se gli articoli a favore del trading online con le criptovalute sono stati pubblicati specialmente dalla stampa più quotata e tendenzialmente tradizionale. Il cambio di passo è quindi arrivato anche ai piani alti, dove i bitcoin oggi non vengono più percepiti come una minaccia e un pericolo, ma come una risorsa e una opportunità da sfruttare alla distanza. Insomma anche il bitcoin in questo 2021 si accinge a diventare uno strumento per fare investimenti di tipo mainstream.

Leggi anche:
Guadagnare con i bitcoin, i consigli da tenere a mente
Bitcoin: qualche consiglio sui tool e le modalità con cui iniziare
4 tipi di competenze professionali che andranno per la maggiore nei prossimi anni
Teheran: città in black-out a causa del mining di criptovalute
Un Fungo sta mangiando le radiazioni di Chernobyl: potrebbe essere di grande aiuto

Dave

Atipico consumatore di cinema commerciale, adora tutto quello che odora di pop-corn appena saltati e provoca ardore emotivo. Ha pianto durante il finale di Endgame e riso per quello di Titanic. Sostiene di non aver bisogno di uno psichiatra, sua madre lo ha fatto controllare.
Back to top button