Cinema, Film e Serie Tv

I volti di Mark Hamill: non solo Luke Skywalker

Viene quasi in automatico accostare a Mark Hamill il ruolo di Luke Skywalker. Dal 1977, anno di uscita di Star Wars: Episodio IV – Una nuova speranza, il personaggio lo ha accompagnato nella sua carriera, fino alle pellicole più recenti della saga. Ma l’attore ha recitato in molti altri ruoli, evitando di adagiarsi sugli allori.

I 350 volti di Mark Hamill

Nella sua carriera, Mark Hamill ha recitato in oltre 350 ruoli. Un numero impressionante, che vede l’attore adoperarsi anche dietro la cinepresa.

Chi mai assocerebbe l’attore di Luke Skywalker ad un serial killer? Eppure in Body Bags – Corpi estranei l’attore veste i panni di un atleta a cui a seguito di un incidente viene trapiantato un occhio di un serial killer. I risvolti sono facilmente immaginabili. L’attore ha dato prova del suo eclettismo anche in sitcom a metà tra l’horror e la commedia, come in What we do in the Shadows. La storia narra le vicende di quattro vampiri che convivono a Staten Island e Mark Hamill interpreta la nemesi di uno dei protagonisti.

I volti di Mark Hamill: non solo Luke Skywalker

Dati i precedenti, non stupisce che Mark Hamill sia stato anche la voce di Chucky, la bambola assassina, nel 2019. Non si tratta questo dell’unico ruolo in cui l’attore compare solo con la voce. Lo ritroviamo per esempio in The Clone Wars, dove interpreta il signore dei Sith Darth Bane, un personaggio carico di sfumature che l’attore riesce a rendere perfettamente.

Nel mondo dei supereroi

Mark Hamill, tra la miriade di personaggi a cui ha dato vita, ha intersecato la sua carriera con il mondo supereroistico. Lo ritroviamo infatti nel ruolo di Trickster nella serie Flash. I sorrisi e occhiolini sghembi, inquietanti e iconici di questo personaggio si adattano perfettamente alla performance dell’attore, che sembra nato per interpretare killer spietati. Lo ritroviamo nel ruolo del cattivo anche nella serie animata Spider-Man – L’Uomo Ragno, in cui interpreta l’Hobgoblin. Un personaggio particolare, con una doppia personalità e al contempo senza coscienza, che Mark Hamill riesce a interpretare magistralmente.

Impossibile non citare il Joker interpretato dall’attore nelle serie animate di Batman, Justice League e Superman. Solo con la voce, è stato in grado di dare sostanza ad un personaggio che appare in maniera non continuativa nella serie. Un Joker dallo stile retrò, che tuttavia non ha mai smesso di appassionare.

Leggi anche:
Mark Hamill e la sua toccante lettera d’addio alla saga di Star Wars
Mark Hamill come Vesemir in The Witcher 2? Ne parla la showrunner
Knightfall: Mark Hamill passa con stile dalla spada laser a quella medievale

La Tartaruga

Mezzelfa disadattata per natura, mezzorca per attitudine, Tartaruga per scelta. Per tutto il resto, fatemi un tiro su iniziativa!
Back to top button