Videogiochi e Gaming

Hogwarts Legacy permetterà di creare personaggi transgender

In Hogwarts Legacy sarà possibile personalizzare la voce del proprio avatar a prescindere dalla scelta di un corpo maschile o femminile e, addirittura, scegliere la propria identità di genere. Parola di Bloomberg, che ha riportato le dichiarazioni di una fonte anonima interna ad Avalanche Software.

Se la notizia si rivelerà attendibile, sembrerebbe proprio che gli sviluppatori dell’attesissimo gioco di ruolo ambientato nel mondo di Harry Potter abbiano deciso di scagliare un devastante incantesimo Riddikulus sulle dichiarazioni dell’autrice della saga del maghetto occhialuto. JK Rowling era finita nell’occhio del ciclone lo scorso anno per una serie di tweet estremamente controversi nei confronti delle donne transgender, che l’hanno portata a inimicarsi un’enorme fetta del fandom.

Un messaggio apparentemente inequivocabile, quello di Avalanche. Hogwarts Legacy sarebbe il terzo gioco, dopo Star Wars: Squadrons e Cyberpunk 2077, a permettere questo tipo di personalizzazione del personaggio. Tuttavia, quanto avrà inciso la paura di un possibile flop su questa decisione? In parecchi, sui social, avevano minacciato di boicottare il titolo e potrebbe esserci anche uno scopo commerciale dietro la nuova feature trapelata nelle ultime ore.

Hogwarts Legacy permetterà di creare personaggi transgender
Un’immagine dal trailer ufficiale di Hogwarts Legacy. Dopo il suo rilascio, l’estate scorsa, si scatenò una polemica attorno alle dichiarazioni di JK Rowling, con migliaia di fan che dichiararono di voler boicottare il gioco di ruolo sviluppato da Avalanche.

A gettare un’ulteriore ombra sulla notizia, le accuse rivolte a uno dei dirigenti di Avalanche, Troy Leavitt, dal giornalista americano Liam Robertson. Secondo le sue rivelazioni, Leavitt avrebbe prodotto una serie di video su YouTube dai contenuti antifemministi e supporterebbe il Gamergate, il movimento responsabile di orrendi atti di cyberbullismo nei confronti di giocatrici donne e membri della community che esprimano idee progressiste.

Certo è che, qualunque siano le motivazioni della software house di Salt-Lake City, la possibilità di interpretare un personaggio transgender a Hogwarts sarà accolta positivamente da migliaia di fan di tutto il mondo. Si tratta in ogni caso di un importante passo avanti sulla strada dell’inclusività.

LEGGI ANCHE:
Nuova bufera su JK Rowling: lo staff della casa editrice rifiuta di lavorare al suo libro
J.K.Rowling cancella un elogio a Stephen King dopo le sue dichiarazioni in sostegno alle donne trans
In Cyberpunk 2077 sarà possibile personalizzare… I propri organi riproduttivi

Back to top button