Luoghi e Avventure

Hanami, la tradizionale fioritura dei ciliegi in Giappone, quest’anno è sotto la neve

Nella terra delle tradizioni millenarie, ne esiste una particolarmente spettacolare, si chiama Hanami ed è la fioritura dei ciliegi (di cui parliamo approfonditamente qui) che indica l’inizio della primavera e colora il Giappone di rosa. Ogni anno, questa ricorrenza, richiama migliaia di persone che si spostano per il paese verso le località più rinomate, in attesa della fioritura. Lo spettacolo si svolge tra marzo e aprile durante tranquilli picnic all’ombra degli alberi. In questi momenti i giapponesi consumano cibi tradizionali al gusto dei sakura, i fiori di ciliegio. L’Hanami può essere ammirato anche di notte. Gli alberi vengono illuminati con lanterne colorate che creano effetti di luce molto suggestivi.

fioritura dei ciliegi

Una fioritura dei ciliegi alternativa: l’Hanami di neve

Anche il Giappone vive l’emergenza Covid 19 e il governo ha imposto alcune misure di sicurezza come la chiusura dei negozi durante il fine settimana e le limitazioni degli assembramenti. Quindi quest’anno non c’erano i turisti sotto gli alberi a meditare e guardare i fiori sbocciare, ma proprio questa volta la natura ha offerto uno spettacolo davvero unico.

Nella regione del Kanto le temperature sono scese e si è registrata una forte nevicata. Erano più di 30 anni che non nevicava in questo periodo, così la fioritura a tinte rosa a Tokyo è coincisa con la neve bianca. Nella frenetica Tokyo qualcuno non ha ascoltato l’invito della governatrice della città, Yuriko Koik a restare a casa e hanno potuto assistere allo spettacolo dei fiori e della neve in un silenzio quasi irreale.

neve giappone

I fiori di ciliegio sono molto delicati e hanno una vita piuttosto breve, circa due settimane, i giapponesi vedono nell’Hanami un momento di passaggio, di rinascita e di buon auspicio come è la primavera coi suoi colori. Quest’anno la natura ha offerto uno spettacolo davvero eccezionale, con una forte simbologia, la natura prosegue il suo cammino ricordando la fragilità della Terra che rinasce, però, nonostante le difficoltà.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

Back to top button
Close