Attualità

Greta Thunberg alle Nazioni Unite: non vi perdoneremo mai!

Greta Thunberg, l’attivista climatica svedese di appena sedici anni, è stata invitata al vertice delle Nazioni Unite per il Climate Action Summit tenutosi ieri a New York.

Nel suo discorso appassionato, emotivo e straordinariamente coinvolgente Greta Thunberg ha raccolto tutte le sue forze e le sue conoscenze per mettere ancora una volta in bella mostra il bisogno di una forte reazione da parte delle autorità competenti.

Di seguito il video del suo intervento e la traduzione di alcuni punti salienti del discorso.

Il mio messaggio è che “Vi terremo d’occhio”. Questo è tutto sbagliato. Non dovrei essere qui. Dovrei tornare a scuola dall’altra parte dell’oceano. […] Per più di 30 anni, la scienza è stata cristallina. Come osate continuare a distogliere lo sguardo e venire qui dicendo star facendo abbastanza, quando la politica e le soluzioni necessarie non sono ancora in vista?

L’idea popolare di dimezzare le nostre emissioni in 10 anni ci dà solo il 50% di possibilità di rimanere al di sotto di 1,5 gradi [di riscaldamento] e di scampare il rischio di innescare reazioni a catena irreversibili al di fuori del controllo umano. Il 50% potrebbe essere accettabile per voi, […] ma non lo è per noi che dovremo convivere con le conseguenze.

Come osate fingere che ciò possa essere risolto solo con “ordinaria amministrazione” e alcune soluzioni tecniche? Con i livelli di emissioni odierni, il bilancio residuo di biossido di carbonio sarà completamente eliminato entro meno di 8 anni e mezzo.

Non ci saranno soluzioni o piani presentati in linea con queste cifre qui oggi, perché questi numeri sono troppo scomodi. E non siete ancora abbastanza maturi da ammetterlo per com’è. Ci state deludendo. Ma i giovani stanno iniziando a capire il vostro tradimento. Gli occhi di tutte le generazioni future sono su di voi. E se scegliete di fallire, vi dico: non vi perdoneremo mai.

Il mondo si sta svegliando. E il cambiamento sta arrivando, che vi piaccia o no.

Leggi anche:
Cambiamento climatico, alcune cause e conseguenze
Catastrofi naturali: Dorian è solo l’ultima delle calamità
Amazzonia in fiamme: i nostri polmoni verdi in pericolo

Martina Cappello

Da studentessa non esattamente modello di Ingegneria dell'informazione, passo il mio tempo tra libri della facoltà, film d'autore e serie tv. Tra i miei interessi si distingue l'amore per l'universo di Twin Peaks, di Lynch in generale, della musica e della filosofia.
Back to top button