Videogiochi e Gaming

GOG è buona: rimborsi garantiti ed estesi a 30 giorni

Abbiamo recentemente parlato di Steam e di come i clienti del sistema di digital delivery non possano usufruire della garanzia europea, creata dalle isitituzioni europee a protezione del compratore.

Gog, noto sito di vendita di videogiochi, ha sempre garantito questo diritto ai consumatori, in precedenza, a condizione che il gioco non sia stato scaricato. Ma il diritto, con l’uscita di questa notizia, è stato esteso a 30 giorni. Inoltre, se un gioco scaricato non funziona ed il team di supporto non è in grado di risolvere il problema la garanzia viene egualmente applicata. Non solo, ma “il timer” si ferma al primo contatto di Gog da parte dell’utente.

Un ottima notizia per tutti gli utenti ed un passo molto positivo da parte di Gog, anche se la tempistica è alquanto strana considerato che l’annuncio cade esattamente in concomitanza con la tanto chiacchierata manovra di aggiramento effettuata da Steam.

Ed ancora più “strano” (ci siamo capiti) è che nel testo sia esplicitamente dichiarato:

Hitting “Buy” doesn’t waive your rights.

Tradotto: Cliccare su “Acquista” non significa rinunciare ai propri diritti.
Che “casualmente” è la citazione letterale (al contrario) di ciò che Valve ha inserito nei suoi documenti.

Chi ha orecchie per intendere…

Joliet Jake

Nato in una assolata e ridente (?) valle ai confini con la Svizzera, Joliet Jake sfruttò, dalla nascita, questo profluvio di orologi e cioccolato per la sua crescita. Un’errata proporzione nel mix ottenne lo straordinario risultato di farlo arrivare sempre in ritardo e di dipendere dal cioccolato per la propria sopravvivenza. Informatico per passione, ha molti interessi e mirabilmente riesce a fallire in tutto in modo omogeneo. Autore di testi di vario genere per formazione e velleità, si prodiga nella redazione di castronerie astrali. Vi conviene leggere i suoi scritti prima che scompaia ed il suo genio venga riconosciuto postumamente da archeologi in cerca di reliquie letterarie(digitali) di alto lirismo. Che però saranno convinti che la lingua dei testi sia il turcomanno antico.
Back to top button