Guide

Gli oggetti più belli realizzati utilizzando la resina epossidica: guida all’acquisto

Quando si realizzano oggetti fai-da-te é ovvio che vengano considerate delle vere e proprie opere dato che racchiudono fatica e tanta passione nel realizzarli. Se questi poi, hanno un uso espositivo, la loro importanza e originalitá ha un valore ancor piú alto.
La resina epossidica é uno degli elementi indispensabili nel fai-da-te dato che conferisce quel “qualcosa in piú” che rende unico qualsiasi lavoro su cui viene applicata. Di fatti, viene utilizzata tantissimo nel bricolage e in particolare nella realizzazione di tavoli, articoli da giardino e oggettistica.

Il tavolo di legno e resina é tra i piú agognati e sul web, possiamo trovare elementi davvero stupendi e particolari; ma il bello dell`utilizzare la resina é che consente un grado di personalizzazione molto ampio, grazie alla sua capacitá di adattarsi a qualsiasi materiale. Inoltre, é molto resistente ad agenti chimici e atmosferici, quindi libera immaginazione nella realizzazione di tavoli e oggetti per adornare il proprio giardino.

Altra particolaritá é la scelta di resine fotoluminescenti con cui rivestire tavoli, svariati oggetti o creare delle pavimentazioni da esterno con giochi di luci e colore. Queste infatti, al buio emanano una luce il cui colore varia a seconda della scelta (questa é soggettiva, molto dipende dai propri gusti) ma puo essere verde o blu. Sul web possiamo trovare tantissimi esempi su dove e come utilizzarla.

I tavolini in legno e resina sono i piú richiesti grazie all`effetto combinato del legno (che gli da quel tocco di rustico) e della resina (che gli dona invece un pó di eleganza); l`unico requisito fondamentale che viene richiesto – oltre la resina e il legno ovviamente – é un pó di pazienza, ma il risultato é da mozzare il fiato.

Alcune marche di resine epossidiche in commercio

In commercio troviamo una vastissima gamma di resine epossidiche, a secondo dell`uso cui sono destinate e alla scelta del materiale utilizzato. Alcune sono piú qualitative rispetto ad altre in quanto prive di elementi chimici che le rendono atossiche e quindi perfette a ogni tipo di ambiente (come la Prochima).

La Resin Pro é tra le migliori marche in commercio per trattare il legno; é trasparente ed é disponibile in diverse quantitá. La Capec é invece utilizzata per rivestire soprattutto le imbarcazioni, sia nell`incollaggio delle diverse parti che nella riparazione di crepe o buchi o parti danneggiate. Ma ce ne sono ancora molte altre di marche dedicate al legno, a cui aggiungere anche dei pigmenti fluorescenti per dargli colore.

Per trattare metalli invece, oltre alla Resin Pro ve ne sono altre il cui risultato é garantito; un esempio é la ditta 3M che fornisce sia resina epossidica che colle a base di resina particolarmente adatta ai metalli, quindi ferro e acciaio, alluminio e fibre di carbone o vetro. Anche la Pattex offre articoli a base di resina epossidica, la cui applicazione si presta ai diversi materiali e sono specificati sull`articolo.

Ma anche per lavori in cemento armato, lavorazioni del vetro, materiali plastici la resina epossidica é ideale, con cui ottenere un buon risultato senza spendere un capitale. É in ogni caso consigliabile chiedere il parere di un esperto durante l`acquisto, cosí da fare la scelta giusta a seconda delle proprie esigenze.

Leggi anche:
Idee originali per riciclare le cassette di plastica
Breve guida sull’amianto: come riconoscerlo e qual è la procedura da seguire per la bonifica

Dave

Atipico consumatore di cinema commerciale, adora tutto quello che odora di pop-corn appena saltati e provoca ardore emotivo. Ha pianto durante il finale di Endgame e riso per quello di Titanic. Sostiene di non aver bisogno di uno psichiatra, sua madre lo ha fatto controllare.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

Back to top button