Scienza

Gli astronomi hanno scoperto due stelle invisibili che ruotano tra loro

Nell’ultimo periodo abbiamo parlato moto di Spazio e di stelle. Tutto quello che possiamo vedere è attraverso telescopi più o meno moderni… Ma se vi dicessimo che sono state viste ben due stelle tecnicamente invisibili? È tutto vero. Chiaramente, non significa che questi corpi celesti sono davvero trasparenti ma non emettono luce visibile. Sono tecnicamente delle stelle nane e sembrano comportarsi come due gemelle siamesi. Ecco i dettagli.

spazio profondo

Giocano tra loro queste due stelle “invisibili”: il loro nome è LP 413-53AB e non emettono luce visibile normalmente. Ecco come si comportano

I ricercatori della Northwestern University e dell’Università della California a San Diego, negli Stati Uniti, hanno scoperto un sistema binario che presenta due stelle nane così fredde da non emettere luce visibile. La coppia di corpi celesti si chiama LP 413-53AB. Secondo gli astronomi, le due stelle sono così vicine che impiegano meno di un giorno terrestre per orbitare l’una intorno all’altra e sono anche appartenenti a una classe “ultrafredda”. Ciò significa che emettono una luce prevalentemente infrarossa, rendendole invisibili agli occhi umani.

Fortunatamente, però, non sfuggono ai telescopi. I ricercatori hanno scoperto LP 413-53AB durante la un controllo dei dati archiviati nei database. Le stelle nane hanno poca massa e orbitano l’una intorno all’altra in sole 20.5 ore. Gli studiosi hanno deciso di osservare il sistema direttamente utilizzando l’osservatorio WM Keck alle Hawaii. La prima osservazione del team è durata solo due ore nel marzo 2022, seguita da luglio, ottobre e dicembre. Adam Burgasser, professore di astrofisica presso l’UC San Diego, ha affermato:

Quando stavamo effettuando questa misurazione, abbiamo potuto vedere le cose cambiare entro pochi minuti dall’osservazione.

stelle invisibili che ruotano tra loro
Adam Burgasser/University of California San Diego

Questo significa che effettivamente il loro movimento è molto veloce. Gli studiosi affermano che la distanza tra le due stelle è circa l’1% dello spazio tra la Terra e il Sole e ipotizzano che possano essere migrate l’una verso l’altra nel corso della loro vita. Si stima che anche LP 413-53AB abbia miliardi di anni e abbia uno dei periodi orbitali più brevi mai rilevati per un sistema stellare binario.

Leggi anche:
“Margherita Hack in bicicletta tra le stelle”, La graphic novel
La spettacolare danza interstellare di due buchi neri

Back to top button