Internet e Dintorni

Georgia, accusato di aver speso oltre $57,000 in carte Pokemon

Se pensavate di aver speso abbastanza per le carte Pokemon, vi sbagliate di grosso…. Vinath Oudomsine, Georgia, viene accusato dai federali di aver speso il prestito datogli in carte Pokemon.

The Telegraph ci fornisce ulteriori dettagli, Oudomsine aveva affermato di essere a capo di un piccolo business che contava una decina di persone oltre a lui, questo è il motivo per cui aveva richiesto un prestito per rimanere a galla anche nei mesi peggiori della pandemia; l’America infatti aveva preventivato che il Covid avrebbe potuto distruggere piccoli business ed imprenditori mettendo così a disposizione della popolazione circa $200 miliardi.

Oudomsine riesce a farsi dare $85,000; ma la cosa più sconcertante è la facilità con cui è riuscito a mentire alle autorità, infatti il nostro amico non ha nessun business e con questa sua giocata è riuscito a spendere la bellezza di $57,789 per una sola carta Pokemon (nulla di cui stupirsi, la promo card HOLO di Pikachu è stata venduta a $374,000).

Ora Oudomsine viene accusato di frode telematica rischiando fino a 20 anni in prigione e una multa, piuttosto contenuta, di soli $250,000.

Purtroppo la collezione Pokemon del nostro amico dovrà concludersi qui, voi però continuate a spacchettare e a giocare a Pokemon!

Leggi anche:
Pokémon Unite: Un Moba fresco in un Brand poco ispirato (RECENSIONE)

Matteo Nakhil

Ciao! Mi chiamo Matteo Nakhil, sono nato il 6 luglio 2001 ed attualmente vivo a Venezia. Ho vent'anni e sono uno studente universitario iscritto alla facoltà dams del dipartimento di Beni Culturali di Padova. Come moltissimi di voi sono un grande appassionato della cultura nerd a tutto tondo e come passione nel tempo libero adoro disegnare e il mio sogno nel cassetto è quello di poter diventare un giorno un fumettista!
Back to top button