Giochi di Ruolo e Boardgame

Gdr live con “Arcadia” (pictures galore)

Qualche tempo fa, in questa intervista, parlammo di come il Gioco di Ruolo si stia evolvendo in qualcosa che ricorda, in modo figurativo, delle vere e proprie performance teatrali.

Il Bak ci aveva spiegato l’importanza dell’elemento interpretativo dei giocatori che si muovono all’interno di una sessione di qualsivoglia gdr, soprattutto se live.
E anche se chiacchierata molto esaustiva, ci è forse sfuggita una domanda importante: come si organizza un incontro del genere e che tipo di lavoro c’è nel dietro le quinte di queste iniziative?

Così, domenica mattina, abbiamo mandato un nostro dipendente sottopagato a seguire una sessione live del gioco Call of Cthulhu (CoC) con i ragazzi di Arcadia.
E credetemi, la risposta che ci è stata data ci ha riempito di entusiasmo.

Partiamo con il dire che CoC è ispirato a Lovecraft, quindi ambientazione chiaramente horror!
Ma ciando alle bande, entriamo subito nel vivo!

Camigliatello, 1990.
Appena approdati, i giocatori hanno compiuto una sorta di caccia al tesoro che li ha portati a scoprire il luogo da cui quattro persone sono misteriosamente scomparse: un vecchio casolare abbandonato.

P1000093

P1000100

Già dalle immagini si capisce che non si tratta propriamente di Orange County

Mettiamo poi che questo posto è abitato da loschi figuri che ricordano vagamente i beniamini innocenti dei nostri telegiornali (suggerimento: immaginare tanta ironia)…

P1000077
Quando dicevo che c’erano loschi figuri in giro non scherzavo… Lui era poco dopo l’entrata. Si, quella che ha in mano è un’ascia…

P1000113Mettiamo poi che questi simpaticoni non sono esattamente il ritratto della cordialità, è normale che i giocatori inizino a cercare evidenze, delle prove, finchè non vengono scacciati temporaneamente dalle forze dell’ordine per una presunta violazione di proprietà privata.

P1000116
Una delle prime tracce di un presunto quadruplo omicidio…

Ovviamente tutto questo succede grazie alla magnifica recitazione degli NPC (Non playing characters/Personaggi non giocanti) interpretati dai membri con più esperienza e dai Master (cioè coloro che conducono il gioco).

Il tutto è stato esaltato da una scenografia da brividi (nb: letteralmente perchè poi si è messo anche a piovere) e da numerose sequenze teatrali in cui gli attori hanno maturato ulteriormente la trama del mistero.

P1000130
Alcuni attori si preparano a entrare in scena.

La missione culmina nell’entrata all’ultima area di gioco dove la situazione inizia a degenerare sul serio!
Le luci si spengono e mentre i visitatori cercano di risolvere il mistero del casolare, alcuni mostri escono dalle fottute pareti !

P1000144

P1000147
Al cinema fa sempre un certo effetto vedere un bambino fantasma! Pensate se ve lo trovaste davanti…

E sapete qual’è il bello?
Che i partecipanti, questo mistero, non lo risolvono.
E quindi finiscono per essere sterminati (uccisi figurativamente dai mostri)…

Comunque sia è stata un’esperienza davvero unica.
Al di là del lato giocoso, quello che salta subito all’occhio è il talento di coloro che hanno reso possibile una giornata del genere.

Facendo una ricapitolazione più tecnica, possiamo dire di aver assistito a un vero e proprio spettacolo interattivo.
Un lavoro che ha previsto la cura di:
Scenografia (la location è stata adibita ovviamente a tema lovecraftiano e poi costumi/trucco etc.)
Sceneggiatura (sono state scritte pagine di script prima di rendere reale l’evento)
Recitazione (e tante sono state le prove che gli attori hanno dovuto effettuare prima dare via allo show)

Insomma, qualcosa che richiede quantitativi immensi di dedizione e tempo.
Il tutto in via totalmente gratuita e con l’unico scopo di unire, attraverso il gioco di ruolo, decine di appassionati.
A detta degli organizzatori, la seduta ha richiesto tre mesi di preparazione e probabilmente ne serviranno altrettanti per la prossima.
E chissà che questo hobby, un giorno, non porti a opportunità nel mondo dello spettacolo?

P1000161
Un applauso a fine giocata è il minimo per questi ragazzi. Abbiamo saputo che è stato applaudito anche quell’imbecille del nostro inviato… noi de Il Bosone ci chiediamo sinceramente il perchè!

Bene, abbiamo maggiormente affrontato questa esperienza dal punto di vista organizzativo ma non sono mancate le opinioni dei giocatori, tutte naturalmente molto positive.
Giusto per rendere l’idea… sappiate che alla banale domande del nostro reporter, <<vi state divertendo?>>, una ragazza ha risposto:<<Si, molto. Ma adesso levati di torno che stiamo giocando.>>
E c’aggiungi?

Se volete anche voi vivere un’esperienza del genere non vi resta che contattare l’associazione Arcadia premendo questo BOTTONEBBELLOBOTTONEFRESCO.
Intanto, se non ne avete ancora abbastanza, qui di seguito potete osservare il resto delle fotografie scattate durante la giornata.
Nelle prossime ore potremmo persino pubblicare qualche video, quindi, rimanete sintonizzati!

Bye!

(per l’alta risoluzione basta un click)

P1000055
Perchè guardano male il nostro inviato??
P1000056
I ferri (scarichi) del mestiere.
P1000044
Breafing di arrivo.
P1000076
Un NPC canta in modo inquietante.
P1000061
Questo posto comunque era bellissimo!
P1000073
Momento epico.
P1000074
Discussioni in-game.
P1000102
A guardie e ladri con gli NPC-carabinieri

P1000057P1000060P1000062P1000079P1000081P1000083P1000086P1000088P1000089P1000090P1000095P1000098P1000107P1000109P1000119P1000123P1000131P1000142P1000148P1000152P1000157P1000163P1000164P1000166

 

 

Dave

Atipico consumatore di cinema commerciale, adora tutto quello che odora di pop-corn appena saltati e provoca ardore emotivo. Ha pianto durante il finale di Endgame e riso per quello di Titanic. Sostiene di non aver bisogno di uno psichiatra, sua madre lo ha fatto controllare.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

Back to top button
Close