Videogiochi e Gaming

Games Awards 2020: Ghost of Tsushima vince il GotY

Per la categoria GotY (Game of the Year) dei Games Awards 2020, il pubblico ha votato Ghost of Tsushima come indiscusso sovrano.
Le votazioni si sono concluse ieri ma si sta ancora polemizzando a causa di un tweet di Neil Druckmann, creatore di The Last of Us Parte II.

Analizziamo la situazione.

Games Awards e Ghost of Tsushima: il GotY è meritato?

Sicuramente, Sucker Punch ha fatto un ottimo lavoro con Ghost of Tsushima, questo é in negabile, ed anche se non tutti sono d’accordo con il risultato, il podio ha mostrato i tre titoli effettivamente più meritevoli.

Al secondo posto, infatti, troviamo The Last of Us parte II ed a chiudere il podio invece c’è Hades.

Ad annunciare il successo del gioco non c’è solo l’account ufficiale Twitter della manifestazione e quello di Geoff Keighley, ma anche gli stessi sviluppatori del team Sucker Punch hanno voluto dire la loro.

L’anno scorso, lo stesso risultato, grazie ad una votazione netta degli utenti (parliamo del 100%), era stato invece raggiunto da Fire Emblem: Three Houses, apprezzata esclusiva per Nintendo Switch.

fire emblem

Quest’anno purtroppo, la vittoria del gioco di Sucker Punch è stata “macchiata” dal tweet di Neil Druckmann, autore e coordinatore di TLOU e vice presidente di Naughty Dog, che si concede una battuta abbastanza controversa.

Il Tweet invitava i fan a votare The Last of Us con la dicitura: “ogni voto per il gioco è un hater che perde il caps lock”. Post che comunque é stato prontamente cancellato.

the last of us 2

Nonostante tutto vi ricordiamo che l’11 dicembre, all’1.00 del mattino, arriverà la serata di premiazione che mostrerà i vincitori delle categorie principali dei The Game Awards 2020. I premi saranno votati al 90% dalla critica specializzata e solo il 10% saranno le preferenze del pubblico.

Non ci resta che fare i complimenti a Ghost of Tsushima ed attendere i nuovi esiti.

Back to top button