Tecnologia

Engage, il Game Boy a energia solare che potrebbe funzionare all’infinito, ma…

Gli studiosi della Norhtwestern University di Chicago e dell’Università tecnica di Delft, nei Paesi Bassi si sono ritrovati per creare un dispositivo elettronico capace di avere una durata illimitata.
Stiamo parlando di un Nintendo Game Boy a durata infinita, nell’aspetto ricorda il classico delle console portatili, ma con una novità.

Un Game Boy immortale

Il Game Boy in questione funziona grazie all’energia solare, quindi potenzialmente infinita. Il sistema è in grado di permettere giochi classici come Tetris, scacchi e altri classici.

game boy

Tutto questo senza l’uso delle batterie, scomodità che conoscevano bene i bambini di tanti anni che che si dilettavano con il Game Boy. Il nuovo modello presenta si chiama Engage, nome che è stato scelto dai ricercatori.

Il Game Boy è dotato di uno schermo LCD, un po’ più piccolo rispetto all’originale. Intorno sono presenta dei piccoli pannelli solari, mentre altri pannelli solari sono posti nella parte sotto ai pulsanti. “È il primo dispositivo interattivo senza batteria che raccoglie energia dalle azioni degli utenti” ha dichiarato uno degli inventori Josiah Hester.

Il nuovo Game Boy Engage sfrutta l’effetto triboelettrico, cioè genera tensione dal trasferimento di cariche elettriche. In questo modo si possono utilizzare i giochi originali senza limiti di tempo.

Engage funziona grazie ad una nuova tecnica per memorizzare lo stato computazionale del sistema, in questo modo i giocatori non devono salvare i giochi che riprendono dal punto dell’ultima alimentazione. Anche questa sarebbe una bella comodità.

game boy engage

Qualche limite

In realtà non è tutto rosa e fiori, infatti l’idea di gioco infinito presenta qualche limite, purtroppo Game Boy Engage si interrompe ogni 10 secondi di gioco, addirittura presenta alcune difficoltà a far funzionare giochi come Super Mario Land, mentre per Pokèmon Blu risulta impossibile da giocare.

La strada per abbandonare le batterie è ancora lontana, ma forse il futuro ci riserva anche questa novità, la possibilità di giocare senza interruzioni con un occhio di riguardo anche all’ambiente

Leggi anche:
Nintendo Game Boy: un ricordo, trent’anni dopo
La sigla di chiusura di Cowboy Bebop diventa un singolo per un’iniziativa di beneficenza!
Viaggio interstellare? Sì può! Ma senza propellente

Back to top button