Cinema, Film e Serie Tv

Free Guy e Assassinio sul Nilo, arriva la frenata di Disney: rimandati!

In questo periodo, sicuramente non facile, molti settori sono stati colpiti duramente da chiusure e restrizioni dovute alla situazione di emergenza Covid.
Tra quelli che hanno risentito maggiormente del momento di crisi, ci sono indubbiamente i cinema. Al momento bloccati dall’ultimo dpcm, anche durante il breve periodo di apertura, i cinema non hanno goduto della stessa affluenza di clienti e fruitori. Ciò è dovuto senza dubbio al timore di contagio ma anche e soprattutto al fatto che i film non rispettano più le normali tempistiche di uscita e c’è sempre meno offerta. Dopo i deludenti incassi di Tenet, molte case di produzione hanno deciso di posticipare l’uscita nelle sale dei loro film; addirittura, c’è chi come Sony ha deciso di non rilasciare più contenuti finché il momento nero non sarà passato. Tuttavia, in testa a questo clima di incertezza cinematografica c’è la tranquilla Disney che cancella l’uscita di Free Guy e Assassinio sul Nilo a data non specificata.

Disney: niente più film al cinema?

I cinema importanti (per incassi) restano chiusi e non si vuole rischiare perdite in un momento in cui il calo è comunque accertato.
Dopo aver constatato che l’incasso di Mulan, via streaming, ha superato Tenet, e dopo aver scoperto che gli azionisti di Disney Plus premono per rilasciare altri blockbuster sulla piattaforma, la possibilità che i cinema abbiano un risveglio sereno, si allontana ulteriormente con altri tagli alle uscite previste per la fine del 2020.

Sul sito di Variety è stato riportato che la rimozione di Free Guy e Omicidio sul Nilo è una decisione dovuta allo scarso riscontro al botteghino degli ultimi mesi negli States.

Secondo alcuni rumors, sembra che anche Warner Bros. stia riflettendo sul rilascio di Wonder Woman 1984 la cui premiere, probabilmente, slitterà dalla data prevista a dicembre.

Non c’è da stupirsi se Disney, una delle più potenti aziende al mondo, non voglia rischiare di avere delle perdite.

assassinio sul nilo

E’ sicuro, quindi, che questo 11 Dicembre non vedremo Ryan Reynolds nel ruolo del personaggio non giocante di Free Guy, nè vedremo Gal Gadot e Kenneth Branagh impegnati in Assassinio sul Nilo il 18 dicembre – e forse, non li vedremo neanche il prossimo anno dato che non è stata fornita nessuna altra data.

Che vogliano rilasciare i film su Disney Plus visto il gran successo di Mulan? Sicuramente, dato i grandi consensi riportati con la serie The Mandalorian, il pubblico potrebbe prendere questa scelta felicemente. Non si può certamente dire lo stesso per gli esercenti di cinema e i cultori dell’arte cinematografica.

Back to top button