Attualità

Frammento di meteorite caduto in Molise

Un frammento di meteorite di circa 8 cm e dal peso di un chilogrammo sembrerebbe essere caduto il 15 marzo nel paesino di Temennotte di Sant’Agapito in Molise.
L’occhio vigile della camera Prisma (Prima Rete per la Sorveglianza sistematica di Meteore e Atmosfera) ha ripreso il bolide e anche molti testimoni oculari dichiarano di averlo avvistato intorno alle ore 21.

Frammento di meteorite caduto in Molise

I dati presi in esame per la triangolazione sono quelli ottenuti dalla camera Prisma di Capua e di altre due camere, appartenenti alla rete IMTN di Tortoreto e alla sezione di Caserta dell’Associazione Arma Aeronautica.

Uno dei compiti principali della Rete Prisma è proprio la ripresa dei fireball per la triangolazione e la ricerca delle relative meteoriti al suolo.
Scrivono sul loro sito:

Dall’incrocio dei dati risulta che il piccolo corpo celeste è entrato in atmosfera a una quota di circa 80 km e ha proseguito per una lunghezza totale di 61 km percorsi in 5.3 secondi con una inclinazione di 84°, una traiettoria quasi verticale. L’altezza e la velocità finale è risultata rispettivamente di 19,8 km e di soli 2,8 km/s, valori che depongono a favore per l’arrivo al suolo di un meteorite con massa stimata di circa 1 kg 

La ricostruzione della vicenda

Un meteorite, con una massa stimata di circa 2-3 kg, ha colpito l’atmosfera quasi ortogonale alla superficie terrestre.
Interagendo con l’atmosfera, il meteoroide ha iniziato a riscaldarsi e ha generato attorno a sé una sfera di gas ionizzato che ha iniziato a brillare nel buio della notte generando il bolide.
Il bolide si è reso visibile a una quota di circa 80 km e ha perso progressivamente la sua velocità cosmica spegnendosi alla quota di quota di 19,8 km.

Dalle riprese si può notare che non ci sono stati aumenti di luminosità. Il meteoroide infatti si è consumato in modo progressivo, senza andare incontro a processi di frammentazione significativi.

A circa 10 km dal suolo è stato investito da un forte vento proveniente da nord-ovest, che lo ha fatto deviare in modo significativo dalla traiettoria originale portandolo a cadere nell’area dell’abitato di Temennotte.

Aperta la caccia al frammento

A causa della zona rossa non è ancora partita la caccia al tesoro che inizierà con l’entrata della regione nella zona arancione.

Chi dovesse ritrovare un sasso “ricoperto da una patina scura e con gli angoli smussati”, lo deve segnalare inviando una foto a prisma_po@inaf.it. 
Prima di raccoglierlo infatti si raccomanda di fotografare il frammento e di mappare il punto. Inoltre dev’essere raccolto usando un foglio di carta, avvolgendolo in un panno di cotone e riponendolo in un vaso pulito con chiusura ermetica.

 Episodi simili si verificano circa una volta l’anno e e sono importanti per lo studio della Terra e della nostra vita.
Infatti la gran parte degli oggetti asteroidali non si è modificata molto dalla nascita del sistema solare. Sono portatori di materiale primordiale. Avere più meteoriti a disposizione consente di studiare l’evoluzione del sistema solare e verificare anche la validità dei vari modelli.

Leggi anche:
Antico meteorite ritrovato in un vialetto nel Regno Unito
Palla di fuoco avvistata nel Vermont: meteora esplode sugli USA
Rilevato Cratere Meteoritico di 790 mila anni: era nascosto sotto il ‘naso’ di tutti

Martina Grosso

Procrastinatrice professionista, suonatrice di ukulele con scarso successo, arrampicatrice acrofobica: eccomi! Mi chiamo Martina e mi nutro di libri, giochi di ruolo, film e Cuccioloni. Amo creare personaggi e farmi venire in mente idee irrealizzabili; odio non riuscire a realizzarle.
Back to top button