Cinema, Film e Serie Tv

Foundation, la serie TV sui romanzi di Asimov ha finalmente un trailer (VIDEO)

Video a fine articolo

Era il 1951 quando la Gnome Press pubblicò la raccolta di romanzi di fantascienza di Isaac Asimov sotto il nome di Foundation.
In Italia è stata conosciuta come Trilogia della Fondazione e poi come Ciclo delle Fondazioni quando, a partire dal 1982, Asimov ampliò il ciclo, sotto la spinta degli appassionati e dell’editore, con due seguiti e due prequel.

Foundation: la serie di Apple Tv+

Adesso, dopo decenni di attesa per tutti i fan dello scrittore di origine sovietica, Apple ha deciso di dare alla luce una serie TV basata sui romanzi della Fondazione ed ha appena diffuso un trailer ufficiale.

La serie sarà prodotta da Skydance Television e sarà distribuita da Apple TV+, piattaforma di streaming a pagamento di Apple.
La serie era stata annunciata nel 2018 ma la produzione è stata messa in pausa all’inizio di quest’anno a causa delle restrizioni per il COVID-19.

Nel ciclo di Asimov ( Foundation ) vengono seguite le vicissitudini che si snodano nell’arco di secoli e che riguardano l’Impero Galattico, così vasto da coprire l’intera via Lattea; ad esso appartengono quasi tutti i pianeti colonizzati dall’uomo.

La psicostoria, una scienza in grado di prevedere statisticamente l’evoluzione della società umana, è il fulcro delle vicende che si susseguiranno: il fondatore di questa disciplina, Hari Seldon, prevede la caduta dell’Impero Galattico entro cinque secoli e un lungo periodo di caos prima della nascita di un nuovo ordine cosmico.

Seldon tenterà di ridurre più possibile la durata del collasso sociale attraverso i suoi calcoli, osteggiato da chi lo addita come un portatore di cattive notizie.

La prima stagione di Foundation sarà composta da dieci episodi e vedrà nel cast diversi nomi conosciuti: Lee Pace interpreterà Brother Day, l’Imperatore (nei libri si chiama Cleon I), mentre Jared Harris il genio matematico Hari Seldon. Avremo inoltre Lou Llobell, Leah Harvey, Laura Birn, Terrence Mann e Cassian Bilton.

Back to top button