Videogiochi e Gaming

Fortnite: pro player in lacrime dopo essere stato bannato

Fortnite si è ormai confermato uno dei videogiochi più diffusi a livello mondiale, arrivando nel marzo di quest’anno a coinvolgere ben 250 milioni di giocatori in tutto il mondo. Numeri così elevati rendono difficilissimo per la Epic Games (la casa produttrice del videogioco) effettuare abbastanza controlli sulla regolarità delle partite. Tuttavia, la Fortnite community è stata ovviamente presa di sprovvista quando Jarvis Kaye, un importante membro del FaZe Clan, è stato bannato dal videogioco per aver usato dei cheat. Lo Youtuber ne ha parlato direttamente alla sua audience con un video sul suo canale intitolato “I’ve been Banned from Fortnite (I’m Sorry)”.

fortnite jarvis kaye
Jarvis Kaye, in lacrime durante il suo video

Fortnite, cosa sta succedendo con Jarvis Kaye?

Ma cos’ha fatto esattamente? Kaye ha usato Aimbots, un software che permette di migliorare la precisione dei propri spari. Per questi casi, le regole della Epic Games prevedono un ban a vita. Una punizione particolarmente dura per qualcuno che vive principalmente tramite i soldi ricavati videogiocando.

Kaye, nel suo video, ha dichiarato di aver usato i cheat solo in un account secondario dedicato alle modalità singola e creativa, e di non aver mai barato in partite competitive. Stando a lui, usava Aimbots solo per rendere i suoi video più divertenti per i fan, e non si aspettava di poter ricevere un ban per questo.

Ciononostante, sembra ormai ovvio che la Epic Games non voglia assolutamente tornare sui suoi passi, e che voglia usare questo caso per sensibilizzare maggiormente la community riguardo al problema del cheating.

ninja
Tyler “Ninja” Blevins, uno dei più noti pro gamer di Fortnite

Molti rimangono dell’idea che, viste le circostanze, il trattamento riservato allo YouTuber sia stato decisamente eccessivo, e perfino altri importanti pro gamer come Ninja si sono schierati dalla sua parte. Tuttavia, il problema del cheating è particolarmente sentito nella Fortnite community, ed alcuni utenti hanno pertanto lodato la dura presa di posizione presa dalla Epic Games.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

Back to top button
Close