Natura e Ambiente

La fondazione di Leonardo DiCaprio dona 3 milioni per gli incendi australiani

Greta Thunberg non è l’unico personaggio noto a prendersi cura dei cambiamenti climatici. Oltre alle singole situazioni come quella attuale dell’Australia, c’è chi lo fa quotidianamente e tra di essi c’è un nome piuttosto famoso. Ormai un anno fa, infatti, il noto attore Leonardo DiCaprio ha creato la Earth Alliance Foundation, un’organizzazione no-profit volta proprio a combattere in ogni modo possibile questo terribile fenomeno e la perdita di biodiversità sul pianeta.

Ma ha fatto tutto da solo? Certo che no: con lui vi sono infatti Brian Sheth e Lauren Powell Jobs… E se l’ultimo nome non vi dovesse dire niente, vi dico qualcosa io: si tratta proprio della vedova (ed erede) di Steve Jobs, compianto fondatore di Apple.

Un’organizzazione come Earth Alliance non poteva esimersi dall’occuparsi in qualche modo delle attuali condizioni dell’australia ed è così che ha deciso di donare ben tre milioni di dollari.

Leonardo DiCaprio: date un altro Oscar a quest’uomo

Ok, ormai l’Oscar l’ha vinto ma certamente le sue azioni sono encomiabili. La fondazione da lui creata, infatti, ha dato vita all’Australia Wildfire Fund, permettendo di affiancare alla donazione promessa, la possibilità di un aiuto internazionale da parte di chiunque desideri.

Aussie Ark, Bush Heritage, e Wires Wildlife Rescue sono le organizzazioni che faranno sì che il 100% delle donazioni vengano utilizzate non solo per assistere i vigili del fuoco, supportare le comunità colpite e aiutare gli animali, ma al fine di implementare soluzioni a lungo termine per ristorare e ripopolare gli ecosistemi distrutti dalle fiamme, incrementare la resistenza climatica e ridurre il rischio di incendi futuri.

La fondazione, nota per aver già donato milioni per combattere gli incendi nella foresta pluviale amazzonica l’anno scorso, non si stanca di ripetere che le grandi foreste sono una delle più grandi risorse contro il cambiamento climatico e devono essere protette dato che gli incendi che stanno devastando l’Australia da settembre hanno bruciato oltre 12 milioni di acri di terra, alzando inoltre le temperature australiane oltre i 40 gradi celsius e sciogliendo i ghiacciai della vicina Nuova Zelanda.

Non solo lui

Leo non è stato però l’unica celebrità ad essere vettore di donazioni e aiuti per questa situazione.

Vi abbiamo già raccontato di Chris Hemsworth e della sua donazione di un milione di dollari… Ma alla sua si sono affiancate quelle di Elton John, Nicole Kidman, P!nk, Keith Urban, i Metallica, e molti altri.

Phoebe Waller-Bridge ha messo all’asta l’abito che indossava alla cerimonia dei Golden Globes e donerà il ricavato, mentre Celeste Barber ha iniziato una campagna di donazioni via Facebook che ha già raggiunto oltre 32 milioni di dollari.

Non per una donazione ma per il messaggio che ha voluto mandare, non si può non nominare Russel Crowe. L’attore infatti non si è presentato ai Golden Globes per rimanere in Australia a proteggere la propria famiglia, lasciando un discorso che è stato letto alla cerimonia da Jennifer Aniston.

L’aiuto non arriva solo dalle celebrità di Hollywood. Molti altri hanno dimostrato di voler aiutare a modo loro e chiunque può donare, anche poco. Per aiutare non importa avere un milione di dollari da tirare fuori dal cassetto… Perché quando le donazioni confluiscono in fondi e associazioni benefiche bene organizzate, gli aiuti sono certi.

Back to top button