Fumetti, Comics e Manga

MY HERO ACADEMIA – FOCUS ON

Anche in Italia è finalmente disponibile My Hero Academia, il manga record di vendite in Giappone di Kohei Horikoshi. Ma di cosa si tratta? Scopriamolo insieme!

My Hero Academia: copertine italiane
                                      Ecco entrambe le copertine. Quale sceglierete?

Come anticipato in questo articolo il manga è uscito in Italia qualche giorno fa, precisamente mercoledì 3 febbraio, edito dalla Star Comics. La casa editrice italiana sta curando il progetto in modo molto preciso ed esclusivo: innanzitutto i tempi con la pubblicazione originale, questa a cura della solita regina Shueisha sulla sua rivista principale Shonen Jump, sono molto ridotti visto che in madre patria si è arrivati “soltanto” al tankobon numero 7; in secondo luogo la Star Comics sta curando non una, bensì due versioni per questa prima edizione italiana: una regular (per edicole, fumetterie, librerie e su Amazon) ed una limited (solo per fumetteria) che comprende una copertina variant, una sovraccoperta e un mini poster.

My Hero Academia presenta una storia che si rifà alla cultura supereroistica occidentale strizzando l’occhio sia agli shonen che alle serie sentai giapponesi, con uno stile di disegno che ricorda molto Naruto di cui è considerato l’erede naturale: nonostante ciò, il manga possiede caratterizzazioni particolari che lo rendono unico nel suo genere e che giustamente gli hanno procurato il record di vendita di due milioni di copie vendute. Tra queste, la presenza di fantastici “box” di presentazione dei personaggi principali…

My Hero Academia: box presentazione
  I dettagli del mangaka stanno diventando un vero must!

Ma quindi, di cosa parla questo nuovo manga? Senza cadere nella trappola degli spoiler, mi limito alla sinossi dell’opera. Il mondo di My Hero Academia è caratterizzato dal fatto che tutti gli umani hanno il quirk, una mutazione che gli consente di avere dei super poteri a partire dall’età di 4 anni; ovviamente questo privilegio non è proprio unanime: nel mondo ci sono ancora pochissimi esseri umani nati senza potere, e questo è il caso del nostro protagonista Izuku Midoriya, ragazzo di 14 anni il cui incontro con il supereroe All Might cambierà la vita, portandolo ad allenarsi per diventare un Heroes. Ma come può Izuku frequentare l’accademia degli eroi senza quirk?

My Hero Academia: All Might
Dai, ragazzi, All Might è la copia sputata di Superman…

Ma quindi, capolavoro assoluto, must have, shut up and take my money? Senza dubbio gli appassionati del genere avranno una bella storia che terrà incollati alle pagine per un bel po’ di mesi; chi non è abituato a leggere manga con sfide fisiche, power up e situazioni scolastiche fuori dalla norma, però, non rimarrà deluso di My Hero Academia soprattutto per l’esplorazione di contesti “non shonen” ed anche dalla crescita psicologica che affronterà il protagonista; non aspettatevi però un capolavoro assoluto come il One Punch Man di prossima uscita, anche per un senso di già visto che obiettivamente il genere supereroistico lascia, soprattutto a noi occidentali. Una piccola nota per l’edizione italiana dal sottoscritto che le ha prese entrambe: per soli 60 centesimi in più, se avete una fumetteria in zona, prendete la limited edition: ne vale la pena.

E voi? Cosa pensate di questo nuovo My Hero Academia? Comprerete il manga o aspetterete l’uscita dell’anime prevista per il prossimo aprile per farvi un’idea?

Pierfrancesco Caroli

Grandissimo appassionato di anime, manga e giochi da tavolo, nasce cresce e pasce in Puglia tra le prime edizioni di Dragon Ball e vecchi anime obliati anche dalle tv locali.
Back to top button