Cinema, Film e Serie Tv

Film intelligenti da vedere con persone intelligenti

Di recente, abbiamo parlato dello studio secondo il quale si tenderebbe a “gradire” più un cattivo nel quale ci rispecchiamo rispetto a un buono qualsiasi. Allo stesso modo, sembra che si preferisca guardare film intelligenti che narrano la vita di persone intelligenti, creative e motivanti.

Del resto, è normale immedesimarsi in un protagonista che insegue un sogno ostacolato da numerose difficoltà. E la soddisfazione sembra crescere non solo quando i personaggi sono dotati mentalmente ma anche e soprattutto quando la pellicola stessa, ha bisogno di un certo impegno per essere seguita.

Vediamo un po’ di titoli interessanti da questo punto di vista.

Film intelligenti e personaggi intelligenti

  • Tornando indietro nel tempo, il primo film intelligente che mi viene in mente è Will Hunting, lungometraggio del 1997 diretto da Gus Van Sant dal cast incredibile: Matt Damon, Robin Williams, Ben Affleck, Casey Affleck, Stellan Skarsgård e Minnie Driver.

Se ci pensate Will (Matt Damon) è proprio il modello di ragazzo intelligente che lotta per il suo spazio nella società. Proveniente da uno dei quartieri più poveri di Boston, persegue i suoi obiettivi in un dramma avvincente e ricco di emozioni.

  • Ma l’intelligenza non è solo “ribelle” nei film e spesso, riesce a farci riflettere come in Beautiful Minds – il film del 2001 diretto da Ron Howard. La decisione di rappresentare la schizofrenia di cui è affetto John Nash (interpretato da Russell Crowe) in modo così poetico, ci insegna che è possibile perseguire qualunque obiettivo nonostante le difficoltà. Come il raggiungimento del Premio Nobel per l’economia ottenuto da Nash nel 1994.
  • Tuttavia, non sempre le nostre doti intellettive ci aiutano a ottenere risultati strabilianti e a volte, è vero il contrario e cioè che servono capacità strabilianti per ottenere la semplice verità. Nel caso di A Few Good Men (per noi italiani Codice d’Onore) lo capiamo grazie a degli ispiratissimi Tom Cruise, Jack Nicholson e Demi Moore. Nel film vediamo come Daniel Kaffee (Cruise) debba lottare contro i propri demoni per ottenere giustizia in tribunale e vincere quello che sarà il caso più importante della sua carriera.

L’intelligenza sa anche emozionare

Parlando di persone intelligenti, fin troppo spesso si pensa a film in cui un protagonista dotato è costretto a lavorare sodo per farsi valere in un mondo difficile che sembra remare contro di lui. Ma per fortuna non è sempre così e buona parte di ciò che è rimane impresso, da queste pellicole, è l’impatto emotivo.

Quando penso a protagonisti che hanno dovuto far valere le loro abilità, mi saltano in mente due titoli in particolare.

  • La prima pellicola è The Pursuit of Happyness – La ricerca della felicità – film del 2006 diretto da Gabriele Muccino ed interpretato da Will Smith e Jaden Smith (suo figlio) ispirato alla vita di Chris Gardner, imprenditore milionario che durante i primi anni degli 80′ visse in stato di povertà, con un figlio a carico e senza una casa dove poterlo crescere.

Il film ci insegna letteralmente che non sempre l’intelligenza è sinonimo di successo, che dobbiamo lottare se vogliamo ottenere qualcosa. Per fortuna, la storia di Chris Gardner è a lieto fine.

Ma se è difficile essere persone intelligenti nei film, lo è egualmente, se non di più, essere una persona “normale” che deve saper guidare e consigliare il genio di turno.

  • In Gifted Il dono del talentoChris Evans cerca di proteggere sua nipote – interpretata dalla giovanissima Mckenna Grace – contesa come oggetto di una battaglia legale per la sua custodia.

Giunti a questo punto la vera domanda è: ci piacciono questi film perché ci sentiamo intelligenti o ci sentiamo più intelligenti perché ci piacciono?

In realtà non si può dare un reale peso alla motivazione e all’intelligenza e come diceva Albert Einstein:

Ognuno è un genio. Ma se si giudica un pesce dalla sua abilità di arrampicarsi sugli alberi lui passerà tutta la sua vita a credersi stupido.

E mentre riflettiamo su questo concetto, potremmo goderci un bel film intelligente che chissà, magari saprà ispirarci.

Back to top button