Cinema, Film e Serie Tv

Film e azzardo: gli attori che giocano a causa dei ruoli

Il mondo del cinema è un percorso arduo e insidioso e a dimostrarlo sono i tantissimi attori che a causa dei film e dei ruoli interpretati, hanno sviluppato una dipendenza nei giochi d’azzardo. Chi si avvicina con inesperienza al gambling, può essere finire per essere risucchiato dall’irrefrenabile voglia di vincere e spesso è la causa di tanti problemi.

Online è possibile entrare in contatto con diverse tipologie di giochi, in questo caso ci riferiamo ad attività legate alle luci e alle atmosfere dei casinò, e non alle scommesse sportive che sono medesimamente presenti sul web (clicca qui per capirne la differenza sostanziale). Tuttavia, i grandi gambler sembrano essere attratti dalle emozioni forti e dall’adrenalina che solo le competizioni d’azzardo che mettono al centro il giocatore, sanno fare.

Ecco alcuni noti personaggi che giocano sia sul set che nella vita reale.

Ben Affleck

Chi non conosce Ben Affleck? Bravissimo attore e vincitore di due premi Oscar. Tra i migliori film legati al mondo del gambling abbiamo Reindeer Game del 2000 e Runner Runner del 2013. Non è solo attore, regista e scrittore – che svolge il suo lavoro egregiamente – ma è anche considerato tra i pochi gambler con una mente matematica fuori dal comune.

L’attore nutre una forte passione per il Blackjack e infatti è stato beccato a contare le carte durante una partita all’Hard Rock Casinò di Las Vegas; la pena è stata l’espulsione dalle sale da gioco di uno dei più famosi casinò d’America e Ben Affleck non l’ha presa proprio bene, affermando che “a volte i casinò sono dei cattivi perdenti”.

Ricordiamo però che pur essendo un appassionato di Blackjack, ha vinto oltre 400 mila dollari e li ha devoluti tutti in beneficenza.

Matt Damon

Altro importante personaggio nel mondo del cinema e che ha “coinvolto” Ben Affleck al mondo dei giochi è proprio Matt Damon. Durante la sua carriera da attore ha vinto il Golden Globe per la migliore sceneggiatura e diversi Oscar, ma nel tempo libero gli piace giocare al famoso tavolo verde.

Ha infatti partecipato alla Main Event della WSOP e si stima una perdita di oltre 25 mila dollari; ma nonostante ciò, l’esperienza negativa nel gioco gli ha permesso di interpretare egregiamente il suo ruolo nel film Rounders. Sfortunato nel gioco, fortunato in amore (in questo caso amore professionale).

Leonardo Di Caprio e Tobey Meguire

Tutto è iniziato da Titanic, quando l’attore ha giocato al Blackjack per vincere il biglietto transatlantico e tanto è bastato per suscitare interesse e passione nei giochi d’azzardo. Non è un grande gambler e non ha sviluppato una ludopatia, a differenza del suo stimato amico Tobey Meguire.

Molly Bloom, che da sempre ha grande riservatezza per i suoi clienti, a seguito di un’inchiesta dell’FBI nel 2012 su Bradley Riderman, ha dovuto divulgare alcune informazioni tra cui comparivano Leonardo Di Caprio e Tobey Meguire come giocatori.

Riferendosi a Leonardo Di Caprio: “non era un grosso gambler. Lui veniva principalmente perché il suo amico Tobey insisteva per averlo al tavolo. Non era un regular e non aveva il gioco nel sangue come gli altri”.

Parole meno gentili ha rivolto invece al nostro Spider-man: “non era molto generoso nel dare le mance. Era il miglior giocatore ma il peggior perdente in assoluto. Non sapeva perdere”

Insomma, sicuramente ognuno sceglie il suo passatempo ma è bene fare attenzioni a questi tipi di svaghi.

Leggi anche:
Film e Gioco d’Azzardo: pellicole con le migliori scene di casino
Kakegurui: l’ossessione per il gioco d’azzardo spiegato da un anime

Back to top button