Videogiochi e Gaming

FIFA 21: le novità

Dal 6 ottobre è entrato in commercio il tanto atteso FIFA 21, l’ultimo capitolo dello storico videogioco per appassionati di calcio sviluppato da EA Sports, e che sarà disponibile a partire dal 19 novembre anche per le nuove piattaforme PlayStation 5 e Xbox Series X.

Ormai da anni, in occasione dell’uscita del gioco, la rete si popola di commenti, battute o anche critiche sull’eventuale rispetto o meno dei reali valori dei giocatori presenti nel gioco, o dei rapporti di forza tra le squadre dei vari campionati (ad esempio, per l’Italia, basandosi sulle quote calcio italiano). Oltre a questo argomento da sempre divertente e appassionante, che anche quest’anno ha coinvolto giocatori come Hakimi, Lukaku e tanti altri, il nuovo Fifa 21 sembra un titolo di transizione, in attesa di un 2022 che si prospetta un anno decisivo in termini di miglioramenti del gioco e della grafica, per sfruttare al meglio proprio il lancio e le prestazioni delle nuove console Play Station 5 e Xbox Series X.

In questa edizione, infatti, non si sono riscontrati miglioramenti sostanziali in termini di gameplay, un aspetto che aveva fatto torcere il naso ai tanti appassionati del gioco dopo l’uscita in commercio di FIFA20. Non si percepiscono miglioramenti strutturali in questo senso, quanto piuttosto una sempre crescente ricerca nella gestione manageriale delle diverse piattaforme presenti nel gioco. Si sono accentuate alcune differenze nella modalità di gioco tra le varie modalità: se in VOLTA Football (introdotto nell’edizione dello scorso anno) il gioco è maggiormente frenetico e rapido, nelle modalità carriera e FUT (FIFA Ultimate Team) sono sempre le qualità individuali dei giocatori a svolgere un ruolo da protagonista. In questo caso, si riscontrano alcune aggiunte quali il dribbling agile, il posizionamento intelligente e gli inserimenti creativi: varianti che, come detto, non stravolgono il gameplay degli ultimi anni, ma sicuramente lo rendono più vario e meno predittivo.

La modalità Carriera da Allenatore, inoltre, ha aggiunto una nuova modalità di controllo della squadra durante una simulazione, una caratteristiche che ricorda vagamente un altro noto gioco per appassionati come Football Manager e la sua modalità 2D, oltre a nuove opzioni di trasferimento e di allenamenti di gruppo. Altre novità: proprio la modalità Carriera ha donato alcune sue peculiarità a Fifa Ultimate Team, in termini di strutture manageriali; per quanto riguarda la modalità VOLTA Football, è stata aggiunta una nuova modalità Rose Volta per il matchmaking online, insieme all’opzione Battaglie Speciali per accrescere la qualità della rosa.

Si possono inoltre riscontrare altre migliorie tecniche: una tempistica più rapida nella fase di caricamento di una partita classica, una miglior illuminazione negli stadi che migliora di conseguenza i dettagli fisici dei giocatori, una maggior umanizzazione nei movimenti senza palla e un audio spazializzato. Un’ultima novità? Kylian Mbappè, superstar francese del Paris Saint-Germain che compare in tutte le edizioni del videogioco. Insomma, un gioco che non è stato rivoluzionato sensibilmente, in attesa dell’edizione del prossimo anno, ma che sicuramente presenta una serie di migliorie tecniche in grado di migliorare l’esperienza degli utenti del gioco. 

Leggi anche:
eSports: tutto pronto per la eSerie A TIM (FIFA 20 e PES 2020)
Fifa 19, la Serie A torna a “monetizzare” grazie a Ronaldo
Fifa 19 e la tecnica della “minestra riscaldata”
Giochi di Tennis: quella volta che sviluppai una dipendenza per il genere
I trasporti ai tempi del COVID: la situazione
Tutti i Soprannomi nel variegato mondo dello sport azzurro
C’è una Serie A che non si ferma: quella degli eSports
L’importanza di una sedia gaming comoda per fare esports online
La miglior app di pronostici sportivi

Dave

Atipico consumatore di cinema commerciale, adora tutto quello che odora di pop-corn appena saltati e provoca ardore emotivo. Ha pianto durante il finale di Endgame e riso per quello di Titanic. Sostiene di non aver bisogno di uno psichiatra, sua madre lo ha fatto controllare.
Back to top button