Natura e Ambiente

Farfalla macaone: l’insetto più sgargiante dei nostri prati (curiosità e caratteristiche)

Il macaone è una farfalla appartenente al gruppo delle Papillonidae ed è tra gli insetti più interessanti che possiamo trovare nei nostri prati. In Italia infatti, questa specie non passa inosservata ai nostri occhi, ma suscita sempre una grande emozione.

È tra le farfalle più grandi del nostro territorio, con un’apertura alare di circa 8 cm, e ama farsi notare, come dimostra la sua sgargiante livrea giallo-oro e la sua forma elegante. Andiamo a conoscere questo affascinante animale e le sue caratteristiche più singolari!

farfalla macaone
Un macaone allo stadio maturo della sua vita. Crediti: Matteo Trentin

Il ciclo di vita della Farfalla Macaone

La farfalla macaone comincia la sua vita come un baco bianco e nero, che fuoriesce dal proprio uovo mangiandone il guscio e nutrendosi delle sue proteine. Il bruco si ciba principalmente della pianta nutrice (le piante preferite del macaone sono le Apiaceae, come il finocchio, la carota e la ruta).

Dopo 3 o 4 mute, raggiunge lo stadio della sua maturità crescendo in un bel baco azzurro-verde con il caratteristico motivo ad anelli arancioni. A questo punto, il futuro macaone è pronto per la sua vita da crisalide, alla quale si prepara mangiando abbondantemente e cercando un luogo dove impuparsi e compiere la seconda delle sue trasformazioni.

baco
I colori del macaone sono unici, impossibile da confondere, a partire dal suo stadio di baco.

Qualche informazione sulla crisalide della farfalla

La crisalide generalmente si schiude a partire da 15 giorni dall’inizio del suo ciclo, ma c’è una particolarità che in pochi sanno e che ne garantisce la sopravvivenza: la sua resistenza al freddo! Infatti, se si forma in condizione climatiche avverse o fredde, è in grado di “resistere” impupandosi per tutto l’inverno.

Generalmente, le crisalidi si schiudono da Marzo in poi, permettendoci di vedere queste bellissime farfalle macaone per tutto il periodo primaverile e fino all’autunno inoltrato, quando le colline e i prati si riempiono di giovani esemplari colorati.

Vita da Farfalla

Le qualità di questo affascinante insetto non si limitano alla bellezza: il baco della farfalla macaone, infatti, è in grado di utilizzare un sistema di difesa unico.

Se disturbato o minacciato dai predatori, il bruco fa spuntare due ghiandole a forma di corno che emettono acido butirrico, il cui odore pungente tiene alla larga ogni possibile nemico. Durante la sua vita da farfalla, invece, il macaone tiene lontani i suoi nemici grazie agli ocelli rossi presenti sulla sua livrea, che hanno la funzione di distrarre e spaventare i suoi possibili predatori.

farfalla macaone
In questa foto possiamo vedere i corni visibili del baco, dai quali espelle una secrezione di acido che scoraggia i predatori dall’attaccare.

Sapevate che il maschio di farfalla macaone è molto territoriale?

Raggiunto lo stadio maturo, il maschio della farfalla macaone diventa molto territoriale, arrivando ad aggredire e inscenare combattimenti contro altre farfalle ed insetti che si introducono nel suo territorio.

Inoltre, è stato osservato nel macaone il fenomeno del butterfly hilltopping, ovvero quando i maschi della specie “gareggiano” per cercare il punto più alto e favorevole di una collina o di un prato, attirando le attenzioni delle femmine e inscenando vere e proprie prove di volo e di forza tra loro.

macaone

La farfalla macaone è generalmente un animale amichevole e curioso, per questo motivo viene spesso allevata dagli appassionati di entomologia.

Leggi anche:
Perché è bene Essere Curiosi sugli Insetti
Mantide Religiosa: un video ad alta velocità mostra il suo attacco letale nel dettaglio

Necronomidoll

Divoratrice compulsiva di libri, scrittrice in erba, Maladaptive Daydreamer. Innamorata da sempre di Samwise Gamgee.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

Back to top button
Close