Cultura e Società

Il fandom ufficiale di Harry Potter rilascia un manifesto contro le dichiarazioni di J.K. Rowling (TESTO)

J.K.Rowling in passato è stata in prima linea per la lotta alla povertà e per la salvaguardia dei diritti e si è fatta apprezzare per il suo forte impegno nella beneficenza in vari campi.
Eppure, la creatrice di Harry Potter, ormai, è rimasta schiacciata dalla sua presa di posizione discutibile nell’ambito dei diritti delle persone transgender, da quando, nel 2019, ha annunciato il suo sostegno a Maya Forstater, una ricercatrice britannica licenziata dopo aver affermato che “il sesso biologico è un dato oggettivo e che le donne transessuali non sono vere donne”.

Adesso, dopo che la rete l’ha etichettata come TERF (femminista radicale trans esclusiva), dopo il suo scontro con Stephen King anche i fansite ufficiali prendono le distanze dalla scrittrice più ricca e conosciuta del Regno Unito.

j.k. Rowling harry potter

I fan di Harry Potter in rivolta contro J.K. Rowling

È stato un momento davvero difficile per i fan, combattuti tra l’amore per ciò che la Rowling ha scritto e la diffidenza (o peggio) verso la scrittrice. Così, sia The Leaky Cauldron che MuggleNet, i fansite più attivi, hanno preso una posizione chiara rilasciando entrambi la seguente dichiarazione:

Il fandom di Harry Potter va forte da più di 20 anni e siamo così orgogliosi di esserci stati così a lungo, festeggiando, imparando e crescendo insieme.
Mentre questo fandom entra nel suo terzo decennio, J.K. Rowling ha scelto di dichiarare a voce alta convinzioni sia dannose che già confutate su cosa significhi essere una persona transgender. Oltre alla disapprovazione per la sua scelta di pubblicare queste dichiarazioni durante il Pride Month – nonché durante una presa di coscienza a livello mondiale dell’ingiustizia razziale – riteniamo che l’uso della sua influenza e dei suoi privilegi per colpire le persone emarginate non sia in linea con il messaggio di accettazione e responsabilizzazione che troviamo nei suoi libri, condivisi dalla comunità di Harry Potter.

Sebbene sia difficile parlare contro qualcuno di cui abbiamo ammirato tanto il lavoro, sarebbe sbagliato non usare le nostre piattaforme per contrastare il danno che ha causato. La nostra posizione è ferma: le donne transgender sono donne. Gli uomini transgender sono uomini. Le persone non binarie sono non binarie. Le persone intersex esistono e non dovrebbero essere costrette a vivere nel binario. Sosteniamo i fan di Harry Potter in queste comunità e sebbene non condividiamo il trattamento che JKR ha ricevuto per aver espresso le sue opinioni sulle persone transgender, dobbiamo rifiutare le sue dichiarazioni.

Abbiamo visto innumerevoli persone usare i libri di Harry Potter per esplorare le proprie identità diffondendo amore e accettazione. Sappiamo che questo è ancora possibile e sappiamo che vogliamo continuare a far parte di quel movimento. Ci impegniamo a fare un lavoro ancora migliore nella nostra comunità per supportare e sostenere le persone che sono state emarginate e diffondere un cambiamento positivo dall’interno delle nostre piattaforme.

Leggi anche:
J.K. Rowling: bisogna avere il coraggio di rischiare

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

Back to top button
Close