Internet e Dintorni

Facebook assume: 10.000 nuovi posti di lavoro nei prossimi 5 anni per il multiverso

È di questi ultimi giorni la notizia secondo cui Facebook stia per lanciare una nuova piattaforma online che sia in grado di mettere in connessione tra loro il più alto numero di persone possibili. Per la realizzazione di questo progetto, Mark Zuckerberg ha previsto di creare almeno 10.000 posti di lavoro nel giro dei prossimi 5 anni. Il macro-progetto avrebbe al centro un multiverso che i vicepresidenti Javier Olivan e Nick Clegg hanno definito “una nuova generazione di esperienze virtuali interconnesse che utilizzano tecnologie come la realtà virtuale e aumentata”.

In una recente intervista condotta ai microfoni di The Verge, infatti, Zuckerberg ha affermato di aver ingaggiato un gruppo di esperti per realizzare un vero e proprio multiverso. Di cosa si tratterebbe? Un multiverso è un mondo digitale in cui gli utenti possono comunicare, lavorare e partecipare a convegni attraverso l’utilizzo di visori per la realtà virtuale.

Le origini del metaverso fanno fatte risalire al romanzo fantascientifico pubblicato nel 1992 intitolato Snow Crash, scritto da Neal Stephenson. Sono state poi numerose le aziende che hanno deciso di implementarne alcuni aspetti all’interno di videogame popolari come Fortnite, Robox e Animal Crossing.

L’idea sarebbe quindi quella di progettare una piattaforma che permetta di vivere ancora più realmente le interazione online, quasi a livello di un’esperienza reale. In un posto pubblicato su Facebook, Olivan e Clegg, hanno spiegato come questa soluzione del metaverso potrà in futuro sbloccare nuove opportunità non solo economica, ma anche utili a livello sociale e di creatività. Queste nuove modalità per il momento saranno sviluppate proprio in Europa.

Negli anni Facebook ha più volte investito miliardi di dollari per la ricerca nella realtà virtuale e aumentata, sviluppando anche hardware interni come Oculus VR e lavorando su braccialetti e occhiali AR.

Le assunzioni per il metaverso di Facebook: quali i profili richiesti

Come abbiamo detto, il metaverso di Facebook andrà a sviluppare in Europa e già in Italia partiranno le prime ricerche di personale che si concentreranno sulla ricerca di ingegneri altamente specializzati. Entrambi i vicepresidenti hanno specificato come queste opportunità lavorative sia delle occasioni per far emergere talenti europei ma non escludono anche di trovare “leader a livello mondiale”.

Sono infatti numerosi gli investimenti che l’azienda ha effettuato in Europa in questa anni, tra cui proprio l’apertura di un laboratorio di ricerca sull’Intelligenza Artificiale in Francia, la costruzione della sede dei Facebook Reality Labs in Irlanda, e il finanziamento delle borse di studio per l’Università Tecnica della città di Monaco in Germania.

Perché proprio l’Europa per lo sviluppo del metaverso?

Ma come mai il patron di Facebook ha scelto proprio l’Europa per lanciare questa piattaforma rivoluzionaria? A spiegarlo sono stati i due manager dell’azienda che hanno elencato le loro motivazioni: “Università eccellenti, mercato di consumo di grandi dimensioni, talenti di alto profilo”.

Sembrerebbe questa la ricetta scelta da Zuckenberg per lanciare il suo progetto, in un momento in cui il mondo del digitale è sempre in continuo sviluppo. Il settore dell’intrattenimento, infatti, sta vivendo un vero e proprio bum, si pensi per esempio ai casino online che grazie a vasti cataloghi di giochi, sono oggi in grado di offrire divertimento sicuro anche grazie a liste delle migliori slot online dove giocare con soldi veri, in un’ottica di gioco sicura e divertente. Sono proposte centinaia di offerte di gioco tra cui scegliere, con la possibilità di giocare comodamente dal proprio smartphone grazie all’ottimizzazione del sito web. Sono inoltre garantite percentuali più alte di ritorno al giocatore, un assistenza clienti 24/7, metodi di pagamento certificati e bonus per i nuovi iscritti. Insomma, sembra che sia proprio il momento giusto per scommettere sul digitale.

Leggi anche:
Esiste un mercato nero di resti umani su Facebook
Facebook compra GIPHY, la nota piattaforma di GIF
Mark Hamill si scaglia contro Zuckerberg e cancella il suo account Facebook

Dave

Atipico consumatore di cinema commerciale, adora tutto quello che odora di pop-corn appena saltati e provoca ardore emotivo. Ha pianto durante il finale di Endgame e riso per quello di Titanic. Sostiene di non aver bisogno di uno psichiatra, sua madre lo ha fatto controllare.
Back to top button