Internet e Dintorni

Fabio Rovazzi: Senza Pensieri sparisce dalle tendenze

Poco dopo la pubblicazione, il video era apparso nella classifica della piattaforma di video arrivando fino al primo posto

C’è stata una sparizione sospetta tra le tendenze di ricerca di Youtube Italia. Il nuovo video di Fabio Rovazzi Senza Pensieri dopo essere apparso in classifica, ed in poco tempo averla scalata, è sparito senza alcun apparente motivo.

La canzone la conoscevamo già da qualche settimana per essere apparsa in uno spot televisivo e per essere stata trasmessa da tutte le radio, facendola diventare in poco tempo un tormentone estivo. Quelli che ci piacciono tanto. Insieme a Fabio Rovazzi, che ci aveva abituato già a collaborazioni impensabili con illustri personaggi della musica italiana, ci sono l’amico J-Ax, e la mitica e carismatica Loredana Bertè che negli ultimi tempi sforna un successo dopo l’altro.

Il video invece è uscito l’1 agosto, e come al solito ha stupito i fan e tutto il mondo della comunicazione web, perché ha coinvolto tanti nomi dello spettacolo e dell’intrattenimento. La lista si apre con un misterioso Paolo Bonolis, che mette in guardia Fabio da “loro”, un auto-ironico Gigi Marzullo alla prese con i meme più divertenti degli ultimi tempi, il direttore del TG LA7 Enrico Mentana che sinteticamente annuncia che non succede mai niente, il ritorno di Maccio Capatonda in un video di Rovazzi – nel ruolo del cattivo – e dulcis in fundo l’iconico Terence Hill. Un altro grande colpo messo a segno da uno dei creativi più discussi in Italia. Il video affronta a modo suo con ironia, citazioni cinematografiche, e tanti effetti speciali, il contenuto del testo stesso, che questa volta affronta il tema dell’ecologia in un modo affatto banale.

Avevamo già parlato dei motivi che spingono i fan a odiare o amare questo ragazzo che in pochi anni ha ottenuto un successo straordinario; ma ciò che sta succedendo in queste ore è un po’ strano.

Fabio Rovazzi e la sparizione di Senza Pensieri

Come era prevedibile, in pochissime ore il video ha ottenuto centinaia di migliaia di views e interazioni. Mentre scriviamo le views sono circa 1,3 milioni, raccolte in quasi sue giorni. Un risultato straordinario che pochi altri utenti del sito di streaming riuscirebbero ad eguagliare, anche a causa del fatto che il video annuale di Rovazzi è diventato un evento molto atteso.

Altrettanto prevedibile era il fatto che il video finisse in brevissimo tempo tra le tendenze di Youtube e come abbiamo già detto le scalasse fino alla prima posizione. La cosa che non ci saremmo aspettati di vedere è la sparizione del video da questa ambitissima sezione del sito dopo poche ore senza un apparente motivo.

Il caso è particolare, e per capirlo si potrebbe provare a consultare la guida ufficiale di Youtube, in cui si spiegano le principali caratteristiche che portano l’algoritmo di Google a piazzare i video in quella speciale classifica. Tra questi però troviamo solo elementi che accrediterebbero ancor di più questo video alla permanenza tra i video di tendenza:

  • Sono accattivanti per una vasta gamma di spettatori
  • Non sono fuorvianti, clickbait o sensazionalistici
  • Catturano una visione totale di ciò che sta succedendo su YouTube e nel mondo
  • Mostrano tanti creator diversi
  • Idealmente, sono inattesi o insoliti

Inoltre:

  • Numero di visualizzazioni
  • Quanto velocemente un video ottiene visualizzazioni (cioè la sua “temperatura”)
  • Provenienza delle visualizzazioni, incluse quelle esterne a YouTube
  • Data del video

Alla luce di questo elenco, secondo il quale, il video “Senza Pensieri” di Fabio Rovazzi sembra essere perfettamente in regola, ci chiediamo quali possano essere i motivi della sparizione.

Sicuramente saranno stati LORO! (cit.)

Luca Vizza

Appassionato di web, social e cultura pop. Amo in particolare il favoloso mondo di Youtube, il buon cinema, il web marketing e la carbonara scientifica. Villain work in progress.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

Back to top button
Close