Videogiochi e Gaming

eSports: quando il videogioco diventa uno sport (ep.II)

Dal 2000 al 2006: la nascita delle multigaming

È tempo dunque di proseguire la storia dell’eSports. Eravamo rimasti al 2000 con la nascita in Korea dei primi e veri tornei, questo è stato il fattore che ha spostato quasi tutto il mondo del gaming a un livello successivo: le ladder e le CUP.

Oggi vi presenterò la nascita delle Multigaming. Credo che tutti sappiano cosa sia una multigaming ma, per sicurezza, ve lo ripeterò: la multigaming è un insieme di squadre provenienti da giochi diversi che si ritrovano assieme all’interno di un unico gruppo di gioco (spesso definito CLAN).

Nel 2001 anche l’Europa iniziò a svegliarsi, in ritardo di quasi 4 anni sul resto del mondo, iniziando ad avere delle competizioni online sponsorizzate e soprattutto iniziò ad avere il sistema di Ladder Match che hanno appassionato tutti nei due maggiori portali di gaming: ClanBase ed Esl.

Multigaming WCGEsl, fondata nel 1997 in Germania, aveva appena cambiato nome e iniziava ad includere tornei in tutta Europa, ClanBase era stata fondato nel 2000 e riuniva all’epoca i maggiori esponenti Europei di Quake, Starcraft e WarCraft in un campionato unico che sanciva le migliori squadre europee (o i giocatori singoli) definito per l’appunto Ladder.

ClanBase iniziò quasi da subito ad organizzare due importanti tornei che si sviluppavano principalmente l’inverno e l’estate: la Open Cup e la EURO Cup. Queste coppe avevano una differenza importante, sopratutto a livello monetario, e dividevano i team “professionisti” da quelli “amatoriali”, ma niente vietava ai finalisti della Open Cup di partecipare alle Euro Cup.

ESL intanto stava iniziando ad organizzare i suoi tornei, la Pro Series (EPS) e l’Amateur Series (EAS), iniziando anche a tirar su le medesime ladder che nascevano su ClanBase.

Questo fu il preambolo per la nascita della rivalità più sentita a livello Europeo tra i due maggiori tornei in Denaro dell’epoca. Nel mentre, in America e in Korea, si sviluppa una nuova forma di squadra: la MultiGaming. Le multigaming nascono sul finire del 2001 e prenderanno, fino al 2009, un posto di massimo rilievo nel panorama dei videogiochi in quanto racchiudevano al suo interno diversi team di diversi giochi tutti uniti sotto un unica squadra che gestiva i montepremi e, soprattutto, li proiettava verso degli obiettivi precisi (in senso sportivo).

Nel 2002 si ha la nascita della prima multigaming dominatrice in America sotto il nome di “Evil Geniuses“, un team nato su Counter Strike che aveva acquistato un team di Medal Of Honor Allied Assault portando alla creazione della prima multigaming della storia.

multigaming at WCG 2002All’estero si iniziò a giocare sempre di più in tornei importanti come i World Cyber Games che quell’anno, grazie alla sponsorizzazione della Daewoo, riuscì a creare un torneo in Korea con un montepremi di 1,300,000$ rendendolo, per almeno un anno, il montepremi più alto mai pagato per un torneo. Questo torneo prevedeva giochi come FIFA, Counter Strike, Medal Of Honor, Starcraft, Unreal e Quake nella sua lista, presentando così un numero di 450 finalisti presenti in una delle prime LAN mandate in televisione della storia: la Korea aveva, ancora una volta, fatto un passo avanti rispetto al resto del mondo.

Dal 2002 al 2006 il mondo del gaming fu in costante crescita: tornei in tutto il mondo, lan ed eventi online con dei montepremi che molto spesso superavano i 10 mila € e che prevedevano la partecipazione di tutti i migliori player presenti all’epoca grazie all’arrivo in europa dei primi contratti tra gamer e multigaming (cosa invece già presente in KOREA dalla sua fondazione), generando però un caos enorme in quanto, molto spesso, i gamer cambiavano squadra con una velocità allarmante e le multigaming non potevano mantenerli sotto di loro a causa dell’assenza di una vera e propria partita iva: dunque i contratti erano nulli.

Nel 2006  i 7 migliori team di Counter-Strike crearono il G7, un organizzazione atta a gestire i contratti con le leghe e con i gamer per stabilizzare completamente il mondo dei tornei anche in Europa. I team fondatori furono: 4 Kings, Fnatic, Made in Brasil, Mousesports, NiP, SK-Gaming, Team 3D.

Tutto funzionò benissimo fino al 2009, ma di questo parleremo nel prossimo (e ultimo) episodio.

Stay Tuned!

 

 

Source
Wikipedia

Genocide

Giocatore incallito fin dalla tenera età, nerding estremo fin dal pannolone e lan alle elementari. Questo è il profilo basilare di genocide. Giocatore di SWAT 3 e COD (2 e 4) partecipante a diverse lan e diversi tornei, conosce molto bene l'ambiente del pro-gaming e i videogiochi sono la sua pasta quotidiana. Così tanto che a volte mangia i DVD al posto delle farfalle.
Back to top button