Scienza

L’eruzione del Geldingadalir: il drone si scioglie durante il video

Poiché noi umani tendiamo ad arrostire se ci avviciniamo alle temperature di Mustafar, saltare in un vulcano sarebbe folle. E per i droni, beh, è ​​praticamente la stessa storia, anche se sono di plastica. Il fotografo Garðar Ólafs lo ha scoperto in prima persona di recente, quando ha fatto volare il suo DJI Phantom nel vulcano in eruzione Geldingadalir, in Islanda.

Ólafs ha pubblicato su Instagram un video con il commento: ‘Riuscite a sentire il calore? Ho sciolto il mio drone per questo scatto’. Il video, da ascoltare con il suono attivo, dura solo una quindicina di secondi ma offre un punto di vista eccezionale della bocca del vulcano in eruzione.

Stavo facendo volare il mio drone attorno all’eruzione e ho deciso che sarebbe stato bello vederla dall’alto’, ha detto Ólafs in un’intervista al sito web di fotografia, PetaPixel, ‘Ho abbassato lentamente il drone fino a quando tutto quello che ho potuto vedere era l’eruzione di lava e quando ho guardato in alto, non ho più visto il drone’.

Ólafs stava facendo volare il drone nel cratere di Geldingadalir che, insieme all’adiacente vulcano Fagradalsfjall, ha eruttato recentemente per la prima volta in 6.000 anni. E mentre è difficile dire quale fosse la temperatura all’altitudine del drone, il cratere era probabilmente a più di 1.200°C. ‘Sono rimasto davvero sorpreso dal fatto che il drone fosse ancora in aria poiché si trovava praticamente all’interno del cratere’, ha aggiunto Ólafs nella sua intervista.

Nonostante la sua incredibile vicinanza, Ólafs è comunque stato in grado di riportare in sicurezza il drone. Per quanto riguarda i danni, pare che il drone abbia la ‘pancia’ parzialmente sciolta e diversi sensori deformati. Ólafs ha dichiarato inoltre che il sensore di visione del drone non funziona più e fornisce errori costanti durante il volo.

Il fotografo islandese afferma comunque che lo scatto è valso il danno. E sembra che Ólafs, che vive a 15 minuti dal vulcano, non potrebbe essere più felice dell’eruzione stessa, in parte perché questo sta avvenendo nella sua terra d’origine, l’Islanda, e anche perché ora ha una vasta libreria di contenuti sui vulcani disponibili per la visione e l’acquisto.

Leggi anche:
Dei satelliti hanno fotografato le eruzioni dell’Etna dallo spazio
L’antica Roma potrebbe essere stata condannata dall’eruzione di un Vulcano in Alaska (STUDIO)
Miti e Curiosità sull’Islanda da conoscere prima di un viaggio

Back to top button