App, Software e Strumenti

Elementor, Watson! Come creare un sito internet in modo semplice

Se avete intenzione di tuffarvi nelle fitte acque del web ma non avete conoscenze tecniche, non disperate. Il magico mondo di Wordpress ha in serbo per voi diverse soluzioni per alleggerirvi il lavoro. Parte di questi “escamotage” sono rappresentati dai “visual page builder” che non sono altro dei plugin con delle funzioni che vi permetteranno di costruire la struttura estetica del vostro sito internet. Avete letto bene, con questi strumenti potrete creare tutto quello che normalmente è contenuto in un template e cioè il menù, lo stile delle pagine, la combinazione di colori e via dicendo. Si chiamano “visual”, appunto, perché nella maggior parte dei casi provvedono a fornirvi di un editor, nel back-end di Wordpress, che permettono un utilizzo molto semplice. Ma se il discorso, fino a questo punto, non vi ha ancora soddisfatti, è opportuno entrare nei dettagli, parlando di una delle interfacce più apprezzate dal grande pubblico del famoso CMS. Mi riferisco a Elementor, un plugin davvero intuitivo e facile da padroneggiare.

Questo strumento, permette di creare pagine web attraverso funzioni semplici, osservando i risultati degli interventi in tempo reale e spesso, fornendo dei modelli pre-impostati.

Elementor, parliamone

Elementor è stato rilasciato nel 2016, quindi è anche abbastanza giovane dal punto di vista “informatico”. E’ stato subito gradito dalla community dato che propone un’offerta di funzionalità gratuite che in genere sono a pagamento (da altri prodotti concorrenziali).

Su WordPress.org, questo plugin è stato già installato da più di 3 milioni di utenti in meno di 3 anni – una cifra da capogiro considerando che si tratta di consumatori attivi e non “click casuali”.

I dati dimostrano che è diventato popolare in men che non si dica e questo lo deve soprattutto all’interfaccia che si concentra sul sistema del trascinamento (drag and drop), fruibile praticamente da chiunque abbia un minimo di conoscenza di navigazione.

elementor

Una forte presenza di pagine e stili pre-impostati, facilita ulteriormente il successo dello strumento, oltre a facilitare la vita di tanti webmaster che grazie a esso, possono realizzare pagine web in davvero pochi istanti.

La bellezza e l’indubbia utilità del plugin, però, da sole non bastano a sopperire tutte le esigenze che sono sottintese nella creazione di un sito web.

Spesso possono esserci problemi di compatibilità o errori recidivi provenienti da cattive funzioni del server, insomma problemi che necessitano una conoscenza più approfondita del settore.

Quindi, è consigliabile prima di imbarcarsi per un’avventura, documentarsi bene, possibilmente leggendo qualche guida online e meglio ancora, frequentando qualche corso.

A tal proposito, vi segnalo il video-corso di servizi-wp.it che è interamente basato sull’utilizzo di Elementor e fornisce anche una buona infarinatura per quel che concerne la creazione di siti internet per chi è alle prime armi.

Come già detto sopra, Elementor è uno strumento parzialmente gratuito per cui è possibile fruirne liberamente solo fino a un certo numero di funzioni, dopodiché sarà necessario valutare la possibilità di effettuare un upgrade al piano “premium” che costa 49 Dollari all’anno (licenza valida per un solo sito alla volta).

Inizialmente sarà sufficiente “strimpellare” con le note della versione free, successivamente, però, è chiaro che salire di livello coinvolgerà un numero maggiore di funzionalità e caratteristiche purtroppo a pagamento.

Dave

Atipico consumatore di cinema commerciale, adora tutto quello che odora di pop-corn appena saltati e provoca ardore emotivo. Ha pianto durante il finale di Endgame e riso per quello di Titanic. Sostiene di non aver bisogno di uno psichiatra, sua madre lo ha fatto controllare.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

Back to top button
Close