Scienza

Dieta: i migliori regimi alimentari per dimagrire con criterio

Spesso è difficile scegliere un regime alimentare o la dieta giusta per perdere peso in modo sicuro e soprattutto evitando l’effetto yo-yo. Vi sono tantissime opzioni, ma non tutte sono indicate per noi e alcune sono pericolose anche per la salute. Vediamo quali sono i modi per dimagrire più efficaci, che cosa mangiare e che cosa evitare.

Gli alimenti da includere in qualsiasi dieta dimagrante

In generale, la dieta dimagrante più efficace è quella che si basa sulle proprie esigenze, e sulla Costituzione. La dieta più adeguata è sempre quella che permette di raggiungere il peso forma senza troppi sacrifici, e che comprenda anche il cambiamento di alcune abitudini errate, come ad esempio l’abuso di​ bevande​ alcoliche, di dolci e di alimenti troppo grassi, e di spuntini non salutare tra un passo e l’altro. Qualsiasi regime alimentare deve prevedere degli spuntini tra il pranzo e la cena ma sani quindi, ad esempio, frutta, verdura o cereali. Inoltre qualsiasi dieta diventa molto più efficace se affiancata da ginnastica e se si bevono almeno due litri di acqua al giorno. Aldilà della quantità di calorie che dobbiamo assumere giornalmente, e dei pasti che facciamo, vi sono dei cibi che non vanno mai esclusi da una alimentazione sana e salutare. Inoltre, le diete più efficaci sono quelle che permettono di accelerare il metabolismo punto per questo motivo, le diete dimagranti più efficaci comprendono legumi e frutta, le spezie, i semi, e il cioccolato, purché sia fondente almeno al 80%. Anche se può sembrare strano, vi sono dei cibi che aiutano a dimagrire mangiando. Sono cibi che hanno un contenuto calorico molto basso ma sono molto nutrienti e fanno bene alla salute.

Tra questi dobbiamo includere ad esempio:

  • verdure come gli spinaci, perché sono fondamentali per l’apporto di ferro
  • la frutta secca come le noci, le mele che si trovano tutto l’anno
  • asparagi, i cetrioli, il cavolfiore che in particolare molto utile per aumentare il senso di sazietà

Anche la carne può aiutare a dimagrire, purché sia magra, come quella del pollo e del tacchino, e anche le parti magre del maiale. Inoltre tra la frutta oltre alla mela, la papaya è un ottimo frutto dimagrante ma anche molto utile perché ha una ottima quantità di vitamina C. Si sa, poi da sempre che il caffè, se bevuto amaro, ha la capacità di bruciare i grassi: ne bastano un paio di tazzine al giorno.

La dieta a zona e la dieta chetogenica

La dieta a zona ha avuto molto successo di recente, e si basa principalmente su una drastica riduzione degli zuccheri. Infatti, questa dieta permette di ridurre i picchi di fame dovuti al picco glicemico. Questo tipo di dieta comprende 6 fasi, da svolgere in sei settimane. I nutrienti da includere sono precisi, in particolare per ciò che riguarda le proporzioni, perché prevede il 30% di grassi, il 30% di proteine, il 40% di carboidrati. Promette una perdita di peso rapido, e è una dieta equilibrata, che permette di perdere peso in modo sicuro grazie al fatto che dura almeno 2 mesi circa.

La dieta chetogenica, invece, è un regime alimentare soprattutto proteico, non prevede condimenti a parte l’olio extravergine di oliva, e prevede poi il fatto che l’organismo entri in uno stato di chetosi. L’obiettivo è permettere al corpo di bruciare le riserve di grasso accumulate con il tempo, invece di trasformare gli zuccheri che si prendono mangiando. La dieta chetogenica prevede molte varianti, e va comunque eseguita per poco tempo, perché è poco equilibrata e permette di perdere peso in modo molto veloce. Leggi di più sul regime alimentare dimagrante giusto per te su Salute Libro.

Dieta plank e dieta fast

Regime alimentare molto efficace per perdere peso in modo veloce, la dieta Plank è ritenuta da molte persone una delle migliori per mantenere il calo di peso anche negli anni successivi, perché va ad agire sul metabolismo. Questa dieta è abbastanza rigorosa, perché è una dieta iperproteica, in cui si mangiano molte più proteine rispetto ai carboidrati e agli zuccheri. Il menù è molto rigoroso, e richiede dei sacrifici però permette di perdere peso in modo veloce nelle due settimane in cui si segue. La dieta Fast, invece, prevede un digiuno intermittente. Questo regime alimentare è più esclusivo e particolare rispetto agli altri perché si ingerisce fino a un massimo di 600 calorie soltanto per due giorni a settimana, mentre il resto della settimana si può mangiare normalmente, ovviamente senza eccedere nelle quantità, oppure nei cibi spazzatura. È una dieta adatta a chi non​ vuole ​fare troppi sacrifici, o che non desidera affiancare un attività fisica quotidiana. Permette di perdere peso in modo lento e duraturo, e risultati sono duraturi.

Dave

Atipico consumatore di cinema commerciale, adora tutto quello che odora di pop-corn appena saltati e provoca ardore emotivo. Ha pianto durante il finale di Endgame e riso per quello di Titanic. Sostiene di non aver bisogno di uno psichiatra, sua madre lo ha fatto controllare.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

Back to top button
Close