Guide

Depurarsi con il sale: una cura economica ed efficace

Quando parliamo di sale, il pensiero va immediatamente ai piccoli granelli bianchi che utilizziamo per rendere più saporite le nostre pietanze: ma il sale non è solo questo.

In particolare il sale marino integrale può rivelarsi un prezioso alleato della nostra bellezza e soprattutto una delle migliori cure naturali per la nostra salute: consideriamo che il sale marino integrale può essere considerata la forma più pura e naturale del sale, perchè è quello che si ottiene quando, con molto sole e poco vento, sulla superficie delle saline si formano dei cristalli di sale.

Il suo aspetto è ben diverso da quello del classico sale da cucina: infatti il sale marino integrale ha un colore grigio, perchè la colorazione bianca si ottiene grazie a processi chimici che privano il sale che utilizziamo normalmente di molte delle sostanze nutritive di cui sarebbe ricco.

Invece utilizzando il sale integrale marino possiamo sfruttare a fondo le sue proprietà terapeutiche: vediamo allora come è possibile curare alcuni fra i problemi più diffusi e allo stesso tempo depurarsi con il sale dalle tossine in eccesso.

Depurarsi con il sale e curarsi: un toccasana per dolori e infiammazioni

Il sale è molto utile per combattere i dolori, le infiammazioni e gli edemi: vediamo in particolare quando e come lo possiamo utilizzare.

Salute della bocca

Utilizzare il sale marino integrale come collutorio può esserci di aiuto per combattere diversi disturbi che possono colpire il cavo orale: in primo luogo le gengiviti, per cui gli sciacqui con un cucchiaino di sale e un bicchiere d’acqua possono essere molto utili.

Infatti il sale è in grado di eliminare i batteri (che spesso sono causa delle infiammazioni alle gengive) e allo stesso tempo di lenire il gonfiore e il dolore.

Problemi muscolari

Spesso siamo afflitti da problemi muscolari come dolori, contratture o stiramenti, che possono derivare da una postura scorretta oppure da sforzi compiuti durante l’attività fisica.

Per combattere questi fastidi possiamo utilizzare i farmaci antinfiammatori, ma dobbiamo ricordarci che possono avere effetti collaterali anche molto fastidiosi soprattutto a livello digestivo: invece preparare un bagno molto caldo in cui avremo sciolto 1 tazza e 1/2 di sale marino può aiutarci a diminuire il dolore e le contratture muscolari senza rischiare di creare problemi allo stomaco o all’intestino.

Infiammazioni cutanee

Può succedere facilmente: ci facciamo pungere da un’ape o una vespa mentre siamo all’aperto oppure ci ritroviamo con una fastidiosa dermatite per aver indossato un capo in tessuto sintetico o ci viene un’infiammazione a causa di un farmaco?

Per diminuire il gonfiore e il senso di prurito possiamo preparare degli impacchi con acqua e sale marino: basta sciogliere 2 cucchiai di sale in 1 tazza di acqua calda, lasciare intiepidire e poi bagnare nell’acqua salata delle garze di cotone.

Useremo le garze per coprire le parti di epidermide infiammata e lasceremo in posa per circa 10 minuti: potremmo notare subito una diminuzione del gonfiore e dell’infiammazione.

Abbiamo detto prima che il sale marino integrale può essere utile per depurare il nostro organismo da un eccesso di tossine: l’organo deputato all’eliminazione delle tossine nel nostro corpo è il fegato, ma quando il carico di tossine è eccessivo (per esempio se abbiamo assunto molti farmaci, seguito una dieta ricca di cibi industriali o siamo stati esposti a fonti di inquinamento) il fegato da solo potrebbe non essere in grado di eliminare tutte le tossine.

Il sale può aiutarci in questo processo e possiamo scegliere fra due metodi diversi: uno di tipo continuativo, l’altro che può essere definito d’urto.

Nel primo caso dovremmo assumere 1/2 cucchiaino di sale marino integrale sciolto in un bicchiere di acqua tiepida tutte le sere prima di andare a dormire: se seguiremo questa buona abitudine con continuità , potremo notare un miglioramento delle funzioni intestinali e un aumento delle difese immunitarie.

Il trattamento d’urto prevede di depurarsi con il sale in una giornata: si tratta di una pratica efficace, ma anche molto particolare, per cui è necessario evitarla se si soffre di problemi digestivi, malattie cardiovascolari, iper o ipotensione e se si è in gravidanza o durante il ciclo mestruale.

Dovremmo iniziare questa tecnica depurativa al mattino a digiuno, sciogliendo un cucchiaio di sale marino integrale in 1 litro di acqua: poi sorseggeremo lentamente il preparato (che avrà un sapore ovviamente poco gradevole) e nel frattempo eseguiremo una ginnastica leggera (vanno benissimo i classici esercizi a corpo libero, ancora meglio lo yoga se lo conosciamo).

Assicuriamoci di avere un bagno a disposizione, perchè presto il sale farà il suo effetto, liberando il nostro organismo da scorie e tossine in eccesso: ricordiamoci anche di bere molta acqua durante tutta la giornata (in cui ci potremmo concedere anche qualche trattamento di bellezza fatto in casa) per reintegrare i liquidi persi.

Non si tratta di un trattamento di depurazione semplice, ma sicuramente è molto efficace se eseguito con le dovute cautele e non troppo spesso.

Hai mai provato la depurazione con il sale?

Dave

Atipico consumatore di cinema commerciale, adora tutto quello che odora di pop-corn appena saltati e provoca ardore emotivo. Ha pianto durante il finale di Endgame e riso per quello di Titanic. Sostiene di non aver bisogno di uno psichiatra, sua madre lo ha fatto controllare.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

Back to top button
Close