Videogiochi e Gaming

Death Stranding: niente PS Plus per il multiplayer

Confermato dalla Limited Edition della PS4 Pro

Nello State of Play del 24 Settembre è stata annunciata la Limited Edition della PS4 Pro dedicata a Death Stranding.

Ebbene, stando a quanto riportato sulla confezione, è confermato che Death Stranding non avrà bisogno dell’abbonamento al Playstation Plus per fruire del multiplayer online. Trascrivo testualmente:

La sottoscrizione a pagamento a PlayStation Plus è richiesta per il multiplayer online, venduta separatamente. Death Stranding non richiede l’abbonamento a PlayStation Plus.

A rassodare ciò, nemmeno sul Playstation Store è riportata la dicitura normalmente presente sotto videogiochi integranti funzioni online: “Abbonamento a pagamento a PlayStation Plus richiesto per le sessioni multigiocatore online“.

È un’ottima notizia, considerando che giochi con il multiplayer asincrono come i Souls richiedevano obbligatoriamente il PS Plus per poter godere dell’esperienza completa.

Vien da chiedersi quanto sia lecito pagare un’extra per quel che è a tutti gli effetti una meccanica inglobata nel singleplayer e contestualizzata alla sovrastruttura narrativa del suddetto titolo.

A differenza di quanto sostenuto da molti, infatti, il multiplayer asincrono di Death Stranding pare sarà una meccanica più centrale di quel che sembra, contando sulla collaborazione dei videogiocatori coerentemente alle istanze portate avanti dal videogioco di Hideo Kojima, nonché al suo genere auto-referenziale (Social Strand System).

Quanto sarà profonda questa feature, però, potremo saperlo solo al momento del rilascio, che ricordo avverrà l’8 Novembre 2019 in esclusiva Playstation 4.

Nel caso siate interessati, Hideo Kojima ha comunque mostrato parte del multiplayer durante una sessione gameplay di 50 minuti al Tokyo Game Show, che linkerò di seguente:

Leggi anche:
Horizon: Zero Dawn nasconde degli easter egg di Death Stranding
Hideo Kojima distrugge gli sviluppatori di Battle Royale
Hideo Kojima: potrei lavorare con la VR in futuro

Back to top button