Tecnologia

Dashcam e navigatori satellitari: l’elettronica più popolare per l’auto

Gli apparecchi più richiesti dagli automobilisti sono i navigatori satellitari e le telecamere di bordo (anche conosciute con il termine di dashcam). Si tratta di apparecchi ormai molto popolari, sul mercato ce ne sono di tantissimi tipi, sono presenti in tutti i negozi online e nei cataloghi di prodotti per auto.

Il navigatore satellitare ha il compito principale di aiutare il conducente della guida, raccoglie informazioni dai satelliti per individuare la posizione dell’auto su una mappa precaricata che viene visualizzata su uno schermo LCD. Il navigatore usa annunci vocali per guidare il conducente in un tragitto specifico, a volte può anche avvertire di incidenti stradali, devi azioni, oltre a varie informazioni sul traffico. Si tratta di un apparecchio molto comodo per trovare un percorso senza difficoltà e per guidare rimanendo concentrati sulla strada. Il navigatore satellitare può essere di serie, oppure può essere acquistato e aggiunto al veicolo successivamente all’acquisto.

Molti produttori ormai inseriscono nel cruscotto un navigatore GPS integrato. Una scelta più economica è usare un’applicazione di navigazione sullo smartphone, dato che ormai tantissimi cellulari hanno il GPS integrato, anche se il display non è altrettanto grande. Il navigatore di bordo offre alcuni vantaggi: display più grande, in genere con schermo touch, collegamento GPS più stabile, apparecchio sempre pronto.

La dash-cam è una telecamera con video registratore usata per motivi di sicurezza. Si usa per registrare cosa succede all’interno e all’esterno dell’auto. In genere è composta da un involucro con un circuito interno, una telecamera, un microfono integrato, una batteria è una staffa di supporto o un sostegno, con relativi elementi di fissaggio. C’è anche un display con una serie di pulsanti di controllo. In genere la dash-cam si monta della parte superiore del parabrezza, ma alcuni modelli sono dotati di più telecamere, per poter registrare la situazione tutto intorno al veicolo. La seconda telecamera può essere montata sul lunotto posteriore, oppure vicino al conducente. Questi apparecchi possono essere alimentati dall’impianto elettrico di bordo con dei cavi, che si collegano alla presa accendisigari.

Le dash-cam moderne possono registrare tantissimi dati: le condizioni davanti al veicolo, cosa succede dietro o all’interno dell’auto, il suono (le voci dei passeggeri, il rumore di un impatto, eventuali rumori provenienti dal motore). Vengono registrate anche le coordinate del veicolo, la velocità, l’orario, volendo anche la targa dell’auto.Puoi trovare videoregistratori e altri accessori per la tua auto sul sito web Tuttoautoricambi.it.

Dave

Atipico consumatore di cinema commerciale, adora tutto quello che odora di pop-corn appena saltati e provoca ardore emotivo. Ha pianto durante il finale di Endgame e riso per quello di Titanic. Sostiene di non aver bisogno di uno psichiatra, sua madre lo ha fatto controllare.
Back to top button