Cinema, Film e Serie Tv

Dafne Keen tornerebbe volentieri nel ruolo di X-23 ma non sarà facile

Dopo la visione di Logan, terzo e (attualmente) ultimo film della serie spin-off dedicata a Wolverine, non sono mancati i momenti di commozione. Era il 2017 e si giungeva alla chiusura di una storia che ha emozionato milioni di fan dell’ultimo degli X-Men (essendo ambientato nel 2029).
Allo stesso tempo gran parte dei fan sono rimasti colpiti dalla giovane co-protagonista della pellicola interpretata da Dafne Keen, Laura Kinney, conosciuta come X-23. Laura, si scopre nel film, è stata creata a partire da un campione del DNA proprio di Wolverine. In molti erano entusiasti della possibilità di uno spin-off incentrato su di lei.

Dafne Keen tornerà nei panni di X-23?

Dafne Keen, la giovane attrice che ha interpretato Laura Kinney, vorrebbe avere l’opportunità di tornare ad essere X-23 anche nel Marvel Cinematic Universe. Durante una recente intervista con Comicbook.com le è stato chiesto se fosse interessata e lei ha risposto: “Sì, sicuramente. Al 100 percento.”

Eppure, per quanto ci piacerebbe rivedere Keen nel ruolo di Laura, è decisamente improbabile che accadrà. I Marvel Studios saranno propensi per un nuovo inizio, per un reboot totale che, se anche includerà X-23, la introdurrà in un modo totalmente nuovo.

Ed è un peccato perché ad un certo punto il regista James Mangold aveva anche iniziato a lavorare sulla sceneggiatura di uno spin-off. Ma non è mai andato avanti e nel frattempo la Disney ha acquisito la 20th Century Fox e tutti i personaggi Marvel che possedevano.

dafne keen

Craig Kyle, co-sceneggiatore di Thor: Ragnarok ma soprattutto creatore del personaggio di X-23 per Marvel, stava lavorando a fianco di Mangold alla sceneggiatura del film. In precedenza, dopo l’uscita di Logan, parlava di ciò che avrebbe voluto fare con il personaggio di Laura:

“Una storia che ho sempre voluto raccontare è questa…una volta che è libera e dopo quel che ha passato, l’unico modo in cui può avere una speranza per un futuro è che possa tornare indietro e rintracciare le persone ancora vive che sono state danneggiate dalle azioni che è stata costretta a compiere.” Perché, fattore importante, Laura Kinney veniva usata dalla task force di Arma X come un sicario. “La lanciamo in questo viaggio di redenzione. Affronterà le famiglie che hanno perso i padri. Gli orfani, tutti quelli che sono stati danneggiati dai suoi atti orribili.”

Sarebbe stata davvero una bella storia da guardare, qualcosa di emozionante, ma purtroppo sarà molto dura che riusciremo a vederla. Non ci resta che sperare di rivedere Dafne Keen come X-23 nei prossimi film del MCU.

Leggi anche:
X-Men: rivelati i nomi della nuova formazione di mutanti per il Marvel Cinematic Universe

Back to top button