Guide

Cos’è la Local SEO? Perché e quando inserirla nel preventivo per il tuo sito web?

La Local SEO è molto importante per le conversioni di attività che si basano sulla visita del cliente. In cosa consiste effettivamente? Di quali operazioni si deve tenere conto e quanto pesa nel preventivo per la realizzazione di un sito web? Vediamolo assieme.

Cos’è la Local SEO e come sfruttarla per il tuo business?

Google da tempo lavora per migliorare l’esperienza dell’utente, mettendola al centro della propria riflessione d’uso. Per questo, la Universal Search restituisce in un’unica pagina i risultati provenienti da più fonti:

  • News;
  • Video;
  • Immagini;
  • Mappe.

Grazie all’algoritmo di ricerca Pigeon, le ricerche dell’utente sono già impostate su un criterio di prossimità. Quindi se io immettessi nella barra di ricerca, per esempio “Bed and Breakfast”e mi trovassi a Lecce, i risultati mi rimanderebbero prima di tutto a “Bed and Breakfasta Lecce”, impostati secondo un criterio di prossimità rispetto alla mia posizione. In buona sostanza, la Local SEO è proprio una branca della SEO che si occupa di ottimizzare le ricerca sulla base della geolocalizzazione dell’utente. Ovviamente a beneficiarne sono quei settori che contano sulle visite fisiche degli utenti, dai piccoli negozi fino alle imprese turistiche. L’ottimizzazione Local del tuo sito e della tua attività consentirà di ottenere clienti molto qualificati, perché ricercano proprio quel prodotto ed in quel determinato posto, quindi varrà la pena inserirlo nel tuo piano di marketing digitale. Se la tua impresa compare in SERP nel box Knowledge Graph e in Google Maps, arriveranno da te nuovi clienti.Inoltre, clienti affezionati potranno reperire i tuoi dati di contatto, come numero di telefono ed orari di chiusura.

Ovviamente l’ideale sarebbe impostare correttamente i dati strutturali, come numero di telefono, orari e così via, direttamente dal proprio sito web. È vero però che molte microimprese non possono sostenere i costi di costruzione e mantenimento di un sito, sebbene costituiscano la struttura portante dell’economia non solo italiana, ma anche europea. Per questo Google consente di indicizzare a livello locale la propria attività con Google My Business, anche senza avere un sito. Basterà completare la procedura di iscrizione, inserendo tutti i dati rilevanti e convalidare poi la proprietà dell’attività grazie alla cartolina che arriverà per posta qualche giorno dopo. Questo è solo uno dei fattori che consentono l’indicizzazione locale su Google, senza dimenticare che esistono settori come quello turistico che sono altamente competitivi, ed è quindi difficile comparire tra le ricerche. Avere un sito web resta un vantaggio notevole rispetto ai competitors. Per questo potrebbe essere una buona idea considerare di investire in una Web Agency. Un esempio è Mr. Sito, nata nel 2012 ma attiva già dal 2008. Il primo passo sarà richiedere un preventivo sito web: indicizzazione locale e nazionale, piano di comunicazione digitale integrata sono alcuni degli aspetti che può coprire una stessa agenzia, in grado di leggere il mercato e capire i bisogni del cliente e degli utenti finali.

Anche nella realizzazione del sito web infatti, bisognerà tenere conto della strategia local e usare degli elementi di indicizzazione specifici.

Quali sono gli elementi importanti per realizzare un sito ottimizzato su SERP locali?

In prima battuta, per comparire sulle ricerche locali di Google e su Maps, è importante creare una scheda di Google My Business adeguata. Da un lato bisognerà quindi verificare i dati dell’azienda, ma non è sufficiente. Servono infatti delle fotografie che illustrino in maniera chiara e accattivante l’attività, oltre ad una descrizione breve ma mirata. Oltre a Google, non va dimenticata l’opportunità che può offrire Bing Places for Business, dato che il motore di ricerca detiene comunque una quota rilevante del mercato (12% circa). Ci sono poi altri elementi, che aiuteranno a posizionarsi:

Contenuto del sito e pianificazione keywords


Si dice sempre “contentis the king” e questo assunto vale anche per la Local SEO. Nel creare un preventivo per realizzare un sito web con esigenze local bisognerà tenere conto dei contenuti, che andranno scritti pianificando prima di tutto le keyword con indicazione di località, oltre al servizio. Si può pensare di sfruttare una strategia di content che tenga in considerazione i micro-eventi locali e le necessità del pubblico di riferimento.

Meta Tags Title e Description

Anche i Meta tag e le description vanno ottimizzate in ottica local, considerato l’importanza che rivestono in generale non solo per Google, ma anche per gli utenti. Bisognerà includere il nome del brand e la zona di riferimento, oltre alle keywords più rilevanti. Evitate assolutamente la generazione automatica di questi elementi.

Mobile first e ricerca vocale

Nel pianificare la propria strategia di ottimizzazione locale, bisogna considerare anche la tendenza mobile first di Google e quella della ricerca vocale. La SEO Semantica dovrà quindi tenere conto dell’impatto sulle keywords e sulle intenzioni di ricerca, in maniera ancora più marcata per quel che concerne l’ottimizzazione locale.

Citazioni, directory e siti terzi

Per avere un buon rimando a livello locale, è possibile sfruttare diversi siti che recensiscono le attività, oppure consentono di rivendicare una determinata directory. Un esempio èTripAdvisor, oppure i siti delle Pagine Gialle. Un impatto sul ranking possono averlo anche portali di prenotazionecome Booking.com o The Fork.

Recensioni

Le recensioni sono un elemento importantissimo per il posizionamento SEO local, quindi incitate i clienti a fornirne e rispondete sempre in modo adeguato. Questa operazione può essere condotta anche sulla pagina Google My Business.

Link building

La Link building ha perso un po’ di importanza nell’ottimizzazione per i motori di ricerca classica, mentre è ancora fondamentale, per ora, per la Local SEO. Avere un buon rapporto con micro-influencer e creare contenuti rilevanti, che possono venire condivisi e citati da fonti autorevoli a livello locale, sarà molto importante per garantire all’attività una buona visibilità sui motori di ricerca. Anche questo fattore va deciso a monte e, assieme alle varie operazioni di Digital PR, può essere inserito nel preventivo per la realizzazione di un sito web.

Pagina Facebook

Anche Facebook consente di creare una pagina per le aziende geolocalizzata. È possibile sfruttare questa possibilità, in sinergia con quanto detto finora.

Alcune aziende, come le microimprese e le imprese nel settore turistico, beneficiano ampiamente di un buon posizionamento nelle ricerche geolocalizzate sui motori di ricerca. Grazie ad una serie di operazioni, tra cui la pianificazione del contenuto in ottica local, realizzare un sito che compaia sulle ricerche locali consentirà di aumentare le conversioni e quindi, i ricavi. L’appoggio della giusta Web Agency saprà consigliarvi e mettere in atto le operazioni giuste, partendo da un preventivo cherealizzi il sito web e lo mantenga rilevante nel tempo, tenendo conto delle esigenze di indicizzazione specifiche.

Dave

Atipico consumatore di cinema commerciale, adora tutto quello che odora di pop-corn appena saltati e provoca ardore emotivo. Ha pianto durante il finale di Endgame e riso per quello di Titanic. Sostiene di non aver bisogno di uno psichiatra, sua madre lo ha fatto controllare.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

Back to top button