Guide

Cosa è la prostatite e come si cura

Anche se non se ne parla a sufficienza, la prostatite è una patologia abbastanza diffusa in Italia che colpisce gli uomini soprattutto dopo i 50 anni (ma anche prima, in caso di familiarità). La prostatite consiste in una infiammazione della prostata, una importante ghiandola che appartiene all’apparato riproduttore maschile. 

Scoprire che cosa è la prostata, cosa è la prostatite e come si previene anche con una corretta alimentazione ed un buon stile di vita è importante per prevenire problemi anche gravi sia alla prostata che alle vie urinarie. 

Andiamo quindi alla scoperta della funzione della prostata e della prostatite per capire meglio cosa è questa malattia e come si previene. 

Cosa è la prostata 

La prostata consiste in una ghiandola che si trova all’interno dell’apparato genitale maschile, in prossimità delle vie urinare. Questa piccola ghiandola, grande quasi come una noce, ha uno scopo preciso: produrre il liquido nel quale si muovono gli spermatozoi, favorire la loro motilità e la loro vitalità. 

Tuttavia, a partire dai 50 anni ed in alcuni casi anche prima la prostata può infiammarsi più facilmente o ingrossarsi. Si tratta di problematiche che riguardano milioni di uomini in Italia, e che possono manifestarsi più o meno facilmente, anche a seconda della familiarità, e più o meno velocemente. 

La prostatite è una delle malattie più diffuse: consiste in una sensazione di gonfiore e di infiammazione a livello della ghiandola prostatica. 

Questa malattia comporta spesso sintomi come dolore alla minzione, difficoltà ad urinare ed anche tendenza ad urinare molto spesso. Possono anche verificarsi sintomi come dolore ai genitali, alle pelvi, all’inguine e qualche volta anche sintomi come quelli dell’influenza. 

La prostatite tende a colpire uomini sotto i 50 anni, e può avere diverse cause: una è quella batterica, che si tratta con gli antibiotici, ma ci sono anche prostatiti che proseguono per mesi e mesi ed in questo caso si parla di prostatite cronica. 

I primi sintomi della prostatite sono, come abbiamo detto, indicativamente questi. 

  • dolore alla minzione
  • bisogno urgente e frequente di urinare 
  • sangue nelle urine 
  • dolore all’addome, genitali, pelvi 
  • dolore fra scroto e retto 
  • gocciolamento post minzione 
  • sintomi influenzali. 

Questi sono i principali sintomi di una infiammazione alla prostata che vanno attentamente presi in considerazione. In questo caso è bene rivolgersi velocemente ad un urologo per fare degli esami e per valutare se si tratta di prostatite o di altre problematiche simili. 

La diagnosi della prostatite si effettua per mezzo delle analisi del sangue, o del test delle urine, o di un massaggio post-prostatico. 

La terapia può essere a base di antibiotici, in caso di prostatite batterica, e dalla prostatite è possibile guarire (anche se è cronica). 

Come prevenire la prostatite

Bisogna sapere come prevenire la prostatite, anche se si è giovani, dato che questo problema insorge in persone giovani o di mezza età. 

Uno stile di vita più sano ci può aiutare a prevenire la prostatite e di conseguenza a vivere più in salute. 

  1. Effettuare almeno una volta all’anno una visita urologica per testare la salute della prostata. 
  2. Seguire una dieta sana. Per prevenire la prostatite occorre fare molta attenzione anche all’alimentazione cercando di limitare grassi, spezie e cibi spazzatura e mangiare verdure, antiossidanti, frutta. Bisogna consumare a sufficienza cibi con sali minerali, magnesio, manganese evitando quelli pesanti, elaborati e fritti o con troppo olio, condimenti e burro.
  3. Fare attività fisica almeno mezz’ora al giorno ogni giorno.
  4. Bere acqua a sufficienza, almeno 2 litri al giorno a piccoli sorsi. 
  5. Rivolgersi al medico se si verificano involontariamente delle perdite di urina o si manifestano dei sintomi. 

Leggi anche:
Ridere per stare in salute: uno studio conferma i benefici della risata
La salute mentale al giorno d’oggi: la mindfulness può essere una soluzione?
Le nuove forme di telepsicologia: basta un’App per la nostra salute mentale?
Uno studio conferma che lo svapo aumenta il rischio Covid-19

Dave

Atipico consumatore di cinema commerciale, adora tutto quello che odora di pop-corn appena saltati e provoca ardore emotivo. Ha pianto durante il finale di Endgame e riso per quello di Titanic. Sostiene di non aver bisogno di uno psichiatra, sua madre lo ha fatto controllare.
Back to top button