Attualità

Come sta andando la stagione di NBA per Warriors e Lakers

Un’altra stagione imperdibile per tutti gli appassionati di sport e in particolare per chi segue con interesse il campionato di basket di NBA. Le gerarchie fondamentali per quel che riguarda la Western Conference vedono in testa alla classifica i Warriors, forti delle loro 24 vittorie, avanzare rispetto ai Suns, ai Jazz e soprattutto fa notizia la posizione attuale dei Lakers, sesti dietro Grizzlies e Clippers, ma davanti rispetto a Nuggets e Maverick. Un momento entusiasmante questo per le scommesse legate alla stagione 2021-2022 di basket NBA.

La grande stagione dei Golden State Warriors di San Francisco

La sensazione però è che questa potrebbe davvero essere la stagione dei Warriors, dato che la formazione di San Francisco si è imposta per 111 a 107 in trasferta a Boston contro i Celtics. Ed è stata una gara sicuramente emozionante quella vinta dai Warriors, costruita punto su punto, canestro su canestro. Il ciclo di trasferte a Est è infatti la controprova di come il team guidato da Steve Kerr abbia imbeccato la stagione giusta, con ben tre vittorie in trasferta e contro squadre di buon livello. Gli eroi del momento per la Golden State rispondono ai nomi di Steph Curry e di Andrew Wiggins, dato che sommando i canestri di entrambi si arriva a una media di 55-57 punti. In attesa di rivedere dopo ormai due anni un campione come Klay Thompson, che potrà dare il suo prezioso contributo ai suoi Warriors. Ed è stato proprio grazie al talento di Curry se tutto è andato per il meglio durante queste importanti sfide in trasferta a Est. Superato il record di Ray Allen, Curry è stato autentico trascinatore di una squadra che ha retto bene lungo tutto il match, per la verità molto combattuto e in bilico fino alla fine, come si può facilmente intuire dal risultato finale. È stato un ultimo quarto di gara piuttosto in equilibrio, data anche la prestazione di Tatum e Brown, che hanno messo a segno rispettivamente 27 e 20 punti.

Il bilancio stagionale per la formazione dei Lakers

Se c’è da commentare di questa grande stagione per il Golden State Warriors è necessario fare anche una riflessione sul momento non certo entusiasmante che stanno invece attraversando i Lakers. Gli esperti e i commentatori più aggiornati hanno infatti parlato di un momento che va a corrente alternata, dopo la sconfitta di misura contro Minneapolis. È anche vero che nel team si sono sentite le assenze di uomini del calibro di Bradley, Howard, Monk e Nunn, solo per fare un po’ di nomi. Ci sono invece talenti come LeBron che ha messo a segno 18 punti in 36’, troppo poco per lasciare il segno, nonostante l’esordio fortunato di Thomas, che ha totalizzato invece 19 punti. Per i Lakers però questa non sembra poter essere la stagione che in molti, tifosi ed esperti appassionati, avevano pronosticato all’inizio del campionato. Sul versante Eastern Conference si segnala il buon momento dei Nets che guidano la testa della classifica, davanti ai Bulls, ai Bucks e ai Cavaliers. In attesa di rivedere in alto anche gli Heat, attualmente quinti, davanti agli Hornets.

Leggi anche:
I migliori eSport ed i bookmaker per scommettere
News, risultati, gaming: quali sono le app sullo sport più diffuse

Dave

Atipico consumatore di cinema commerciale, adora tutto quello che odora di pop-corn appena saltati e provoca ardore emotivo. Ha pianto durante il finale di Endgame e riso per quello di Titanic. Sostiene di non aver bisogno di uno psichiatra, sua madre lo ha fatto controllare.
Back to top button