Guide

Come si scelgono i pannelli in legno? Caratteristiche e consigli

I pannelli in legno sono usati regolarmente per i progetti di ristrutturazione, decorazione, per il fai da te e anche per la costruzione di mobili/immobili. Ovviamente, il legno è un materiale naturale che offre varie tipologie di essenze ognuna delle quali con caratteristiche completamente diverse.

Il pannello è un privilegio che consente, nel senso più profondo del termine, di realizzare ciò che si desidera ottenendo il miglior risultato possibile. Approfondiamo insieme che cosa sono, a cosa servono e come scegliere il pannello in legno più adatto alle proprie esigenze.

A cosa servono i pannelli in legno?

In commercio ci sono tantissime varietà e tipologie di pannelli in legno, con specifiche tecniche differenti che variano dallo spessore – aspetto – resa estetica sino alla facilità di manutenzione. Non solo, si aggiungono anche delle caratteristiche come la resistenza all’umidità e a tutti gli agenti atmosferici.

Gli ambiti di impiego dei pannelli in legno sono:

  • Edilizia

Nel settore dell’edilizia, il pannello in legno è un uso molto recente. Se in America, Australia ed Europa Settentrionale è sempre stato utilizzato il legno, in Italia i costruttori hanno iniziato a valutarlo dagli anni Settanta in poi.

Alcune essenze sono ottime per resistere agli agenti atmosferici esterni, contrastare l’umidità ed essere utili nel tempo. La facilità di lavorazione è molto importante, così come la tipologia di legno che si sposa con il tipo di costruzione.

  • Arredamento

Allo stesso modo, i pannelli in legno trovano il loro impiego per la costruzione di arredi di pregio o fai da te. Anche in questo caso vengono scelte delle essenze che possano essere ottimali come rivestimento, facile da lavorare e con nuance accattivanti per impreziosire lo stile della casa.

Se si adora il calore e la tradizione, si potrà dar vita al progetto degli arredi in bagno – cucina e anche camera da letto. Un consiglio: i pannelli in legno ideali per gli interni sono quelli con le venatura in bella vista.

I consigli per la scelta dei pannelli in legno

Curiosando su questo sitosi possono notare tantissime tipologie di pannelli in legno, con caratteristiche differenti a seconda del progetto e destinazione d’uso. Non solo, prima dell’acquisto si dovranno valutare alcuni fattori come:

  • Budget a disposizione
  • Ambiente interno o esterno di destinazione
  • Utilizzo della nuova creazione e sollecitazioni da sopportare
  • Stile preferito
  • Estetica finale
  • Quantità dei tagli e perforazioni, in caso di fai da te
  • Colore e venature.

Nella maggior parte dei casi, tra i tanti a disposizione, si scelgono i pannelli in legno compensato multistrato. La loro struttura consente di avere un materiale durevole nel tempo, stabile e accattivante allo stesso tempo:

  • In pioppo perché hanno una resistenza ottima, utilizzati per arredamento – giocattoli sino al modellismo e le costruzioni;
  • In betulla perché sono di qualità superiore e antiscivolo, ideali per la loro resistenza e specifiche tecniche presentate. Sono utilizzate per fabbricare prodotti basici oltre che cassette per il vino, quando è richiesto un legno lussuoso e perfetto da esposizione.

Leggi anche:
Recinzioni in legno: come sceglierle
Tetti in legno: quanto costano, vantaggi e tipologie
Arredo Made in Italy: dominano le creazioni in legno
Legnochimica di Cosenza: si ignora il disastro ambientale
Quanto costano le panchine per l’arredo urbano

Dave

Atipico consumatore di cinema commerciale, adora tutto quello che odora di pop-corn appena saltati e provoca ardore emotivo. Ha pianto durante il finale di Endgame e riso per quello di Titanic. Sostiene di non aver bisogno di uno psichiatra, sua madre lo ha fatto controllare.
Back to top button