Guide

Come riscaldare una casa in modo economico

Complice il rincaro delle bollette a cui siamo stati sempre più soggetti nell’ultimo periodo, sempre più utenti cercano un risparmio dalle diverse fonti energetiche. Come riscaldare la casa in modo economico sembra ormai diventata una delle domande più frequenti, soprattutto nel periodo della stagione fredda durante la quale il termometro scende in modo drastico anche all’interno della casa. Utilizzare il riscaldamento classico comporta infatti un pagamento del prezzo della bolletta del gas non sempre sostenibile dalle famiglie, in particolare in seguito alla crisi economica.

È quindi importante scegliere un sistema di riscaldamento economico, individuando i prodotti migliori sul sito https://www.idrapoint.it/, ma anche adottando piccoli trucchi che permettano di preservare la temperatura all’interno della casa.

Contare su elementi moderni che abbiano un alto indice di efficientamento energetico è già il primo passo per il risparmio, ma non è sufficiente. Vediamo quindi diverse soluzioni per il metodo di riscaldamento più economico all’interno della casa.

La stufa a pellet

In origine il riscaldamento casalingo era affidato ai tradizionali camini che potevano trovarsi anche in tutte le stanze della casa, in particolare di quelle aristocratiche e di grandi dimensioni. Questi sono ancora oggi molto apprezzati, anche se si trovano in una sola stanza dell’appartamento. Il costo della legna è però oneroso e poco conveniente rispetto al tradizionale riscaldamento a gas, anche quando consideriamo la possibilità di convertirlo in termocamino.

La soluzione più economica risiede nella stufa a pellet, un sistema di riscaldamento economico che poco si discosta a livello estetico dal tradizionale camino ma che sfrutta un materiale di un costo inferiore. Il pellet ha inoltre una velocità di combustione inferiore rispetto al legno, anche se si tratta dello scarto dello stesso. Ciò consente di preservare il calore all’interno della casa per un tempo molto più lungo rispetto al tradizionale camino.

I pannelli solari termici

Anche se il costo di istallazione dei pannelli solari termici è decisamente elevato e inizialmente potrebbe sembrare poco conveniente, con il tempo questo si rivela essere un metodo di riscaldamento economico e pratico per tutta la casa.

I pannelli solari termici, infatti, hanno la caratteristica di trasformare i raggi solari in energia termica trasferita attraverso un accumulatore che produce acqua per il riscaldamento dell’abitazione. Insieme al boiler questo rappresenta il sistema di impianto solare termico. Quest’ultimo serve infatti per raccogliere tutta l’acqua che si riscalda e che potrà essere utilizzata, attraverso il miscelatore, al momento opportuno non soltanto per il riscaldamento della casa, ma anche per l’utilizzo di acqua calda ad uso sanitario

Proteggere dagli spifferi di vento

Un rimedio per preservare il calore in casa eppure spesso sottovalutato,è quello di protezione della stessa dagli sbalzi termici involontari. Anche se poco inclini a pensarci, non dobbiamo sottovalutare che gran parte del freddo casalingo è provocato dagli spifferi di balconi, finestre e porte.

Utilizzare quindi paraspifferi da collocare in prossimità degli infissi aiuta a proteggere la casa da sbalzi termici seppur minimi. In questo modo, qualsiasi sia il metodo di riscaldamento utilizzato all’interno della casa, sarà molto più facile preservarne il calore ottenendo quindi un risparmio considerevole sulla bolletta.

LEGGI ANCHE:
Lavori di ristrutturazione edilizia: come ottenere l’Ecobonus previsto dall’Esecutivo
Case famose e dove prenotarle: 4 dimore prenotabili di vecchi cult

Back to top button