Guide

Come rendere accogliente una stanza: qualche trucco (guida)

Spesso, quando bisogna arredare una stanza, ci si sofferma solo alla mobilia dimenticandosi che le combinazioni tra colori e gli abbinamenti sono più importanti di ciò che sembrano superficialmente.
Arredare una stanza senza cognizione può condurre a diversi errori tra i quali riempire uno spazio di mobili inficiandone la praticabilità. A tal proposito, vi vogliamo consigliare due metodi abbastanza rapidi e funzionali che possono essere di aiuto a comprendere come ottimizzare il processo di arredamento, ovvero utilizzare carta da parati e adesivi murali.

Come scegliere una buona carta da parati

Fino a qualche anno fa, la carta da parati veniva considerata una soluzione “all’antica”, ma la verità è che come molti altri prodotti d’estetica, anche questo si è evoluto e non è un caso che esistano diversi motivi in chiave moderna fatti a posta per esaltare spazi destinati a vari utilizzi. Da questo punto di vista, la creatività è un’arma vincente in quanto trovare una giusta combinazione può essere fondamentale nell’impostazione di uno stile d’arredamento.

In particolar modo, scegliere una carta da parati adatta è un modo efficace per aziende e uffici di comunicare la propria identità. Le pareti, sono l’involucro di un esercizio e dunque, è giusto attribuire lo spiriti giusto e possibilmente, quello che si aggancia meglio al leit motiv del brand.

La scelta della carta da parati però deve essere ben ponderata; in tal caso, come? Cambiarla più volte in un arco di tempo ristretto, non è possibile. Quindi, è necessario scegliere con dei “criteri a lungo termine”.

Per utilizzarla in un’ambiente non troppo pretenzioso, con rifiniture e mobili in legno, si può optare per una carta da parati Casual con tinta natura. Fiori e foglie si posano benissimo con il legno ed è una soluzione che trasmette calma e tranquillità.

In stanze dallo stile contemporaneo o futuristico, in cui spicca un arredamento moderno, la carta da parati ideale e che più si adatta può presentare toni metallici, forme geometriche e accenti lucidi. Per una visione più soft, le tinte pastello sono l’ideale.

Se dobbiamo arredare una stanza con mobili d’altri tempi, antichi, o magari proveniente dai più recente anni 50/60, l’ideale sarebbe utilizzare una carta da parati vintage, con toni unici che ci permettono di fare un piccolo salto nel tempo.

Adesivi Murali

Gli adesivi murali (o sticker) sono motivi stampati su vinile e sono disponibili in tantissimi formati, solitamente adesivo o elettrostatico.

Ideali su pareti a tinte uniche e chiare, oltre ad essere decorativi, questi sticker possono essere utili anche per una vasca antiscivolo o per rendere opache le finestre. Tuttavia, il meglio di questo prodotto si osserva su una parete neutra.

Normalmente, si utilizzano adesivi permanenti, per evitare il rischio che si distacchino col tempo (ma è una cosa molto rara), ma esistono adesivi anche riposizionabili che possono essere staccati e incollati più volte e proprio a causa di questo, si perderà ogni volta un po’ di aderenza rischiando poi la perdita definitiva.

Per ovviare a questo problema sono stati creati adesivi rimovibili che possono essere intercambiati ogni qual volta si vuole ma che è sconsigliato riattaccare più di due volte.

Per questo motivo sono stati creati stickers elettrostatici, quindi non adesivi, ideali per superfici in vetro e metallo. Possono essere riutilizzati a piacimento, ma solo se correttamente conservati.

Come per la carta da parati anche gli sticker non possono essere scelti a caso e devono sposarsi bene con il tema ed il colore della stanza. Per una cameretta di un bambino sarebbe ideale, infatti, avere adesivi che richiamino le sue passioni in modo da creare un ambiente sereno e accogliente.

Anche la dimensione della stanza non è da sottovalutare. In una stanza grande, l’ideale sarebbe avere sticker di grandi formati, mentre per una stanza piccola è opportuno utilizzare solo dei piccoli tocchi.

La cosa importante da ricordare è che il colore dello sticker deve corrispondere a quello dei mobili e delle pareti per evitare accozzaglie poco gradevoli. Se la stanza è già molto colorata, è meglio scegliere un adesivo da parete monocromatico, al contrario si può utilizzare per dargli colore.

La verità è che sugli sticker c’è davvero molta scelta per ogni stanza e con un po’ di pazienza si può trovare l’adesivo ideale per la stanza dei vostri sogni.

Leggi anche:
The Umbrella Academy card game: arriva il gioco di carte
Arredo Made in Italy: dominano le creazioni in legno
Nintendo sta preparando una nuova Switch?
Terrario fai-da-te: guida su come realizzare un’ecosistema

Back to top button