Guide

Come organizzare una palestra in casa: guida all’acquisto

A causa della pandemia, molte persone hanno preferito organizzare una palestra in casa per seguire il proprio piano di allenamento o anche solo per tenersi in forma. Diventata poi un’abitudine per tutti gli amanti del fitness che voglio avere degli attrezzi a portata di “camera”, questo trend ha convinto anche molti principianti a preferire un investimento domestico più che un impegno ad abbonarsi in una sala di città. Tuttavia, a differenza della palestra pubblica, i possessori di attrezzi per uso privato devono rispettare determinati accorgimenti per non fare un buco nell’acqua e sperperare i propri soldi inutilmente.
A seconda anche dello spazio a disposizione, per esempio, alcune attrezzature sono preferibili ad altre perché consentono di svolgere più esercizi. Vediamo nello specifico.

Quali sono gli attrezzi fondamentali da possedere

Alcuni attrezzi da palestra non devono mai mancare e sono essenziali per svolgere esercizi base, soprattutto per chi ha superato la fase del “corpo libero”o addirittura che si trova già in fase avanzata.

Tra questi ci sono:

  • manubri: di questi ce ne sono di ogni tipologia come quelli regolabili (per chi ha già esperienza di allenamento, consente di regolare la resistenza senza cambiare l’attrezzo), oppure i componibili (in questo caso, avrete bisogno di piastre di vario peso);
  • panca: ce ne sono di diverse dimensioni e con vari accessori da abbinare, così da sfruttare un unico attrezzo per fare più esercizi;
  • non possono mancare i dischi di vario peso, da 1 kg fino anche a piastre da 10 kg; sono molto consigliate le piastre rivestite in gomma perché sono sicuro e consentono una presa più decisa che diminuisce il rischio di cadute;
  • in ogni palestra che si rispetti non può mancare il tappetino in gomma; se possibile, si consiglia di rivestire tutto il pavimento della stanza dedicata altrimenti rivestire la zona dove si usano i pesi, per non rischiare di rompere o rovinare il pavimento di casa.

Cyclette e tapis roulant

Gli esercizi cardio sono fondamentali sia per il riscaldamento che il post-allenamento. Solitamente, i due attrezzi più optati sono la cyclette e il tapis roulant; in commercio ci sono diversi modelli e di varie dimensioni, così che si possono adattare allo spazio a disposizione.

Per entrambi gli attrezzi, si possono optare per i modelli apri e chiudi che consentono di risparmiare spazio e usarli all’occorrenza, oppure i modelli più professionali e con maggiori funzionalità per una performance da professionisti (con, ad esempio, il sensore per il battito cardiaco).

Ci sono altri strumenti validi che permettono di allenare diverse parti del corpo in un’unica soluzione; un esempio sono le cyclette ellittiche molto funzionali ed efficaci, ma non sono salva spazio.

La panca multifunzione

Per chi è più esperto e cerca uno strumento completo, le panche multifunzione sono il perfetto connubio tra praticità e prezzo. In un’unica soluzione, si ha la possibilità di svolgere moltissimi esercizi a seconda del modello scelto.

Esistono sono modelli essenziali – ma comunque validi per chi non ha particolari esigenze – che occupano uno spazio minimo, e modelli completi e adatti ai professionisti che hanno bisogno di maggiori attenzioni sia per quel che riguarda gli spazi che per gli accessori necessari al mantenimento.

C’è una cosa che non ho nominato ma che è tra i primi oggetti da acquistare quando si decide di creare una home-gym: il famoso tappetino. Il consiglio è quello di prenderne uno professionale e adatto allo scopo dove svolgere tantissimi esercizi a corpo libero e non.

LEGGI ANCHE:
Allenarsi a casa: tutto l’occorrente per creare un’efficace palestra domestica
Powerlifting: cos’è e come si svolge un allenamento

Back to top button