Guide

Come eliminare i brufoli dal viso senza ricorrere a metodi inutili

Quando si parla di brufoli, solitamente, si pensa ai drammi che può vivere un adolescente che si trova sul viso dei piccoli crateri pronti ad esplodere in ogni momento, e che si vergogna a mostrarsi al prossimo.

In verità c’è da pensare anche al lato divertente della cosa: i rimedi casalinghi.
Sono molti a utilizzare e a pensare di poter trascurare una normalissima maschera per il viso con un unguento all’aglio fatto in casa. Si, come dicevamo, molto divertente!

Rimedi casalinghi contro i brufoli

  • Il bicarbonato

Alcuni creano delle maschere fai-da-te utilizzando come elemento cardine il bicarbonato. Per preparare una maschera così, serve mischiare due cucchiai di bicarbonato di sodio, un cucchiaino di cannella in polvere, il succo di mezzo limone e cinque cucchiaini di miele, in un recipiente mediamente grande.

Il bicarbonato di sodio agisce come un delicato esfoliante per la pelle, capace di rimuovere le cellule morte e l’eccesso di grasso che ostruisce i pori.

  • Poi c’è la papaia!

Il frutto in realtà non viene ingerito, ma lavorato fino ad ottenere una sostanza pastosa che verrà poi posta sul viso. Pare che questo frutto abbia la capacità di eliminare l’eccesso di lipidi dalla superficie della pelle, rimuove le cellule morte e l’infiammazione provocata da brufoli e punti neri.

  • Qualcuno usa un impasto di cannella e miele

Il primo possiede proprietà antimicrobiche, mentre il secondo è un ingrediente antibiotico che può aiutare a disinfettare e ridurre l’infiammazione causata dai brufoli.

Ma il metodo più fantasioso per eliminare i brufoli sembra essere la buccia di banana. E’ necessario sfregare, sulla parte interessata, la zona interna della buccia e lasciare agire per trenta minuti prima di sciacquarsi il viso.

Funzionerà davvero? Se interessati ai metodi casalinghi per eliminare i brufoli, sappiate però che esistono svariati altri metodi, basta solo essere un po’ ingegnosi.

Maschere anti brufoli fai da te

Se non ci si può permettere una crema specifica per combattere l’acne, si può optare per delle maschere fai da te facciali. In poco tempo, in stile Art Attack, si può creare una maschera che possa aiutarci in questa lotta contro i brufoli.

Si può creare una maschera con banana, yogurt bianco e miele. Basta amalgamarli nel mixer e poi spalmare la pasta ricavata sul viso per quindici minuti per ottenere una pelle più soffice e vellutata.

Per la pelle grassa invece è consigliato usare il kiwi con lo yogurt bianco, mentre se si vuole una pelle più luminosa è senza dubbio tra i più gettonati il rimedio di succo di limone e miele.

Il miele è tra le materie prime più gettonate quando si parla di maschere facciali fai da te, qualcuno ne ha sviluppato una variante con miele e fragole (almeno 4/5 belle mature) da applicare dopo l’utilizzo della vostra crema abituale.

Unito all’olio di mandorle il miele è un ottimo rimedio contro le occhiaie. Ci basterà mescolare, in una ciotola, due cucchiai di miele e un cucchiaino di olio di mandorle dolci per ottenere un tonico che renderà la pelle più morbida e lucente.

Ma al di la di tutto o del tipo di maschera che si vuole indossare, è necessario saperlo fare (potrebbe essere di aiuto, in questo caso, la lettura di questo articolo sulle maschere anti-brufoli fai da te)

Qualche consiglio su come indossare la maschera facciale

Che senso ha saper produrre una buona maschera facciale se poi non sappiamo applicarla?

E’ necessario che il viso sia perfettamente pulito prima dell’applicazione e che la maschera sia applicata non appena si è finita di prepararla.

Quando la maschera viene applicata è importante lasciare il viso più tranquillo possibile, evitando di parlare, ridere o sovraeccitare i muscoli facciali. Inoltre, non fa male tenere la maschera qualche minuto in più del dovuto, anche se l’efficacia maggiore la otteniamo nei primi cinque minuti.

Bisogna evitare il contorno della bocca e degli occhi se la maschera non è specifica per quella zona e quando si rimuove bisogna sempre utilizzare una spugnetta o dei dischetti di cotone puliti, imbevuti solitamente con acqua tiepida o fresca a seconda della maschera che utilizziamo.

Un’altra cosa che non vi dice nessuno è che dopo aver applicato la maschera è necessario idratare la pelle con una crema specifica ed adatta alla nostra pelle. Una stuccata finale non è mai sbagliata.

Forse abbiamo saltato qualche rimedio casalingo per combattere i brufoli, fateci sapere nei commenti in che modo voi lottate contro l’acne e soprattutto che tipo di maschera casalinga utilizzate per curare il vostro viso.

Leggi anche:
Come prendersi cura della propria pelle dopo i 30 anni
Anime Randagie (il Branco): visita nell’Oasi di Bovalino
I migliori e-commerce dove acquistare piccoli e grandi elettrodomestici
Cosplay, racefacing e appropriazione culturale: istruzioni all’inclusività (GUIDA)

Back to top button