Guide

Come creare il proprio giardino con l’aiuto della tecnologia

Costretti a stare a casa, non vi piacerebbe avere un posto dove trascorrere momenti di relax immersi nel verde? Chi non vorrebbe un giardino degno di questo nome? Prima di rispondere che è troppo difficile, però, si consideri la possibilità di chiedere aiuto all’amica tecnologia!

La verità è che spesso, il piacere di creare un giardino è annullato dal fatto stesso di possedere una casa che ne è già munita.

Progettare un giardino è tanto meraviglioso quanto impegnativo e anche se non tutti trovano la voglia di portare a termine i loro lavori, è un’esperienza che vale la pena di essere vissuta.

Di solito, ci si rivolge a ditte specializzate per la progettazione di spazi verdi, ma in questa maniera, non sapremo mai se avremmo potuto occuparcene con le nostre forze. Per questo, a volte, è meglio avere un piccolo aiuto e non commissionare il lavoro. C’è più soddisfazione e soprattutto, si imparano molte cose. Ma bando alle ciance, vediamo come questo aiuto può venire dalla tecnologia anche se si tratta di un ambito prettamente “green”.

La tecnologia in aiuto per il tuo giardino

Se volete lavorare al meglio è necessario di munirsi, prima di tutto, di strumenti di progettazione come dei software appositi di cui esistono versioni gratuite e a pagamento.

Programmi come Garden Planner o Yates virtual garden possono offrirci la tela per dipingere la bozza del nostro giardino e realizzare una panoramica prima di mettere mano fisicamente a piante e/o terreno.

Una volta finito il progetto potete mettervi a lavorare al giardino stesso. Perché non costruire una struttura che possa ospitare la vostra famiglia e o i vostri amici per offrirvi un riparo dal sole nelle giornata più calde? O semplicemente un piccolo angolo di paradiso privato per voi. Una tenda, un gazebo o una pergola può fare al caso vostro.

Che c’è di meglio di condividere con la persona amata una bevanda fresca protetti dal sole – e a volte dalle intemperie – da un bel gazebo romantico? Soprattutto se circondati da fiori colorati.

Però curare i fiori non è facile, soprattutto in un periodo in cui la vita è sempre più veloce e non abbiamo tempo neanche di annaffiare una piantina. Per ovviare a questo problema può venirvi incontro una centralina di irrogazione.

Lo scopo di una centralina elettrica è rendere automatica l’irrogazione d’acqua per le piante facendoci così risparmiare tempo per non doverci preoccupare di aver abbandonato il nostro giardino quando non avremo tempo per dedicargli il tempo necessario.

Detto francamente, curare il proprio giardino può sembrare un lavoro stancante e problematico ma in verità, fornisce davvero tante soddisfazione e può essere terapeutico. In più non siamo costretti a fare le cose in grande e potremo iniziare con qualcosa di piccolo e procedere pian piano.

Leggi anche: Bici Elettriche: una gradita scoperta nel mondo green

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

Back to top button
Close