Attualità

Un coltivatore di Avocado inciampa nella Stonehenge spagnola

Purtroppo è dall’inizio del 2022 che l’Europa è rovente. Le temperature insolitamente elevate hanno preceduto una piuttosto ovvia siccità. La mancanza di precipitazioni quindi, unita al caldo, hanno fatto sì che molti bacini idrici (piccoli e grandi) abbiano ridotto il proprio livello d’acqua. Quello che ho visto al Lago di Carezza in Trentino quest’anno, purtroppo sta succedendo anche a La Torre-La Janera, nella provincia di Huelva a sud della Spagna, dove è emersa un’altra “Stonehenge spagnola”, cosa che era già successa qualche tempo fa in un’altra regione (ne parlavamo qui) a conferma della ricorrenza di questi ritrovamenti che sembrano coprire gran parte del territorio iberico.

Un coltivatore di avocado ha avuto una sorpresa: ecco emergere la “Stonehenge spagnola”

Reliquie rupestri e siti di antichi ponti sono ancora scoperti in Europa a causa della siccità ma l’abbassamento del livello dell’acqua nel bacino spagnolo di Valdecañas è sceso al 28% della sua capacità, esponendo questo circolo di pietre che tanto somiglia a quello dei monoliti in Inghilterra. Enrique Cedillo, un archeologo dell’Università Complutense di Madrid ha affermato “È una sorpresa e una rara opportunità per arrivarci“.

In effetti, l’esistenza di questi enormi blocchi di pietra. Molti coltivatori sono a conoscenza della loro posizione anche se questa è la prima volta che vengono “esposti” così tanto. Il Dolmen (questo è il nome tecnico) è costituito da dozzine di pietre che si ritiene risalgano al 5000 a.C. Per la prima volta il conglomerato di monoliti venne scoperto da un archeologo tedesco nel 1926. Dieci anni dopo, è stato sommerso grazie (o a causa?) della creazione di un bacino idrico.

megalite
Uno dei megaliti rinvenuti a La Torre-La Janera. (Foto di José Antonio Linares-Catela / Wikipedia)

Uno potrebbe anche dire “E se questi massi fossero adibiti in qualche modo ad abitazione o comunque alla protezione dell’essere umano?”. Vero, se non fosse che nella zona non sono stati trovati resti umani o perlomeno non ancora. Uno dei motivi della loro assenza però potrebbe essere attribuita all’alta acidità del territorio che, fatto strano, aiuterebbe la crescita degli avocado ma distruggerebbe i resti di ossa.

Leggi anche:
Stonehenge: nuovi ritrovamenti riaccendono il mito della Danza dei Giganti
La Ruota dei Giganti: lo Stonehenge del Medio Oriente?

Back to top button