Libri e Letteratura

Addio Christopher Tolkien, muore a 95 anni il figlio dell’autore de Il Signore degli Anelli

È venuto a mancare ieri, all’ospedale di Draguignan, in Francia, il figlio erede dell’opera del leggendario J.R.R. Tolkien. Il terzogenito Christopher Tolkien aveva curato buona parte delle opere postume del padre, tra cui il Silmarillion, la History of Middle-earth, e il più recente romanzo La Caduta di Gondolin, del 2018.

Il mondo del fantasy piange la morte di Christopher Tolkien

La conferma della triste notizia è giunta attraverso un comunicato della Tolkien Society:

Christopher Tolkien è morto all’età di 95 anni. La Società Tolkeniana manda le sue più sincere condoglianze a Baillie, Simon, Adam, Rachel e all’intera famiglia Tolkien.

Oltre alla moglie Baille e ai figli, Christopher lascia sua sorella Priscilla Tolkien, nata nel 1929 e ora unica discendente in vita del leggendario maestro del fantasy.

christopher tolkien

Grande perdita per la letteratura mondiale, Christopher Tolkien era stato non solo curatore delle opere del padre e presidente della Tolkien Estate, fino alle dimissioni nel 2017. Autore a sua volta, aveva partecipato a diversi progetti, tra cui un’edizione del poema epico Beowulf nel 2014.

Contrario all’adattamento cinematografico dei romanzi del padre, più volte Christopher aveva ribadito che le sue opere non fossero adatte al grande schermo. La disputa era arrivata in tribunale, con una causa legale contro la Middle-earth Enterprises e la New Line Cinema per il pagamento dei diritti per lo sfruttamento dei romanzi di J.R.R. Tolkien nella realizzazione della trilogia de Il Signore degli Anelli e Lo Hobbit a cura di Peter Jackson.

La morte del terzogenito arriva a poche ore dall’annuncio del cast della serie TV basata su Il Signore degli Anelli. A pochi mesi dalle dimissioni di Christopher Tolkien dalla Tolkien Estate, infatti, Amazon aveva chiuso l’accordo per lo sfruttamento dei diritti televisivi che il terzogenito del grande maestro del fantasy non voleva assolutamente avallare.

Al di là delle beghe legali, questo, però, è il momento del ricordo e della gratitudine. A Christopher va il riconoscimento di aver saputo riorganizzare e tramandare l’opera del padre, che, ci piace immaginare, ora sia in compagnia del figlio e delle creature che hanno popolato gli intensi pomeriggi di lettura di tanti di noi, a guardare “per prima cosa le stelle del cielo” (J.R.R. Tolkien, Il Silmarillion).

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

Back to top button
Close