Videogiochi e Gaming

Chiude Mixer, per Ninja si ri-aprono le strade di Twitch o Youtube… Ma non Facebook Gaming!

Aria di cambiamenti nel mondo del gaming. Mixer sta infatti per chiudere. Nata un anno fa, la piattaforma di Microsoft per giocare in live streaming, avrebbe dovuto essere una rivale per Twitch, la proposta di Amazon, e la storica YouTube e a questo scopo si era portata via grandi nomi di streamer come Tyler “Ninja” Blevins, Cory “King Gothalion” Michael e Michael “Shroud” Grzesiek. Tuttavia il progetto non è riuscito a decollare, non convincendo i giocatori e la comunità gamer, basta pensare che Ninja ha perso oltre 10 milioni di follower, e il 22 luglio 2020 sarà l’ultimo giorno di trasmissione.

ninja
Tyler “Ninja” Blevins

Mixer Chiude, Ninja e altri Streamer sono costretti a “migrare”

E ora sono in molti a chiedersi che fine faranno i grandi nomi che avevano firmato un contratto con Mixer.

Ninja, ad esempio, aveva accettato un contratto milionario per lasciare Twitch e ora i fan si chiedono se tornerà sulla vecchia piattaforma o approderà su nuove realtà come Facebook Gaming.

Proprio con quest’ultima Microsoft aveva stretto un accordo per trasferire tutti i suoi contenuti spostando utenti e streamer sulla nuova sezione del social di Mark Zuckerberg e firmando ovviamente nuovi contratti.

“Dipende da loro e dalle loro priorità” ha affermato Vivek Sharma, responsabile di Facebook Gaming e questo significa che non esistono accordi o trattative in corso con i grandi nomi di Mixer.

mixer ninja
Ninja durante una sessione di gioco

Major Nelson, direttore della programmazione per la rete dei giochi Microsoft Xbox Live e Phil Spencer, vicepresidente esecutivo di Gaming Microsoft, hanno fatto sapere che Facebook non avrà accesso alle informazioni dei profili Xbox Live.

Ninja è ora libero da ogni contratto e ha pubblicato un Tweet ufficiale nel quale rifiuta la possibilità di un trasferimento: “Amo la mia community e ciò che abbiamo costruito assieme su Mixer. Devo prendere una decisione e penserò a tutti voi mentre ci penso”.

Bisogna quindi capire come si comporterà il gamer, per lui potrebbe esserci un ritorno su Twitch o YouTube.

Back to top button